23 marzo 2014

Stramilano, podio tutto africano. E a Roma doppietta etiope

print-icon
mar

L'etiope Legese Shume Hailu trionfa a Roma tra due centurioni

E' il keniano Lokomwa, con un tempo di 1h01'39, il vincitore della 39ma edizione della Stramilano Agonistica. Legese Shume Hailu si è invece imposto nella capitale davanti al connazionale Mekonnen Sisay Jisa. Sul podio donne l'azzurra Quaglia, terza

E' il keniano Thomas J. Lokomwa, con un tempo di 1h01'39, il vincitore della 39ma edizione della Stramilano Agonistica Internazionale, la sezione della maratona milanese dedicata agli atleti professionisti. "Sono molto contento - ha affermato il vincitore - ho fatto il mio record personale nonostante il forte vento". Secondo, un altro keniano, Limo Kiprop con 1h01'55, già vincitore dell'edizione 2013 della manifestazione, mentre sul terzo gradino del podio è salito Busienei Wilson, originario dell'Uganda, con un tempo di 1h02'08. Il miglior tempo della sezione femminile è stato realizzato da Lucy Wambui Murigi, kenyana, con 1h10'52, che si è detta soddisfatta per aver "tolto un minuto secco" al suo record personale.

Doppietta etiope a Roma - Doppietta etiope invece alla 20ma maratona di Roma. Legese Shume Hailu si è imposto sulle strade della capitale con il tempo di 2h09'47, davanti al connazionale Mekonnen Sisay Jisa (2h11'20) e al keniano Leonard Kipkoech Langat, terzo in 2h14'08. Quarto Domenico Ricatti (2h15'07). Tra le donne successo ancora etiope con Geda Ayelu Lemma in 2h34'49, che ha tagliato il traguardo davanti alla marocchina Janat Hanane (2h38'08). Sul podio l'azzurra Emma Quaglia, terza in 2h43'24.

Tutti i siti Sky