Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
01 gennaio 2015

Milleproroghe: per Federazioni Coni i tagli slittano al 2016

print-icon
mal

Il Premier Matteo Renzi a colloquio con il numero uno del Coni, Malagò (Getty)

Inizia bene l'anno per lo sport italiano e per Giovanni Malagò, che commenta lo slittamento a gennaio 2016 dei tagli per le Federazioni sportive affiliate al Comitato olimpico nazionale italiano: "Una grande notizia in vista dei Giochi di Rio"

Slitta dunque al primo gennaio 2016 "l'applicazione alle Federazioni sportive nazionali affiliate al Coni delle norme di contenimento delle spese" previste dalle leggi in vigore per le amministrazioni pubbliche (quelle presenti nell'elenco Istat).
Una boccata d'ossigeno per lo sport olimpico italiano, è la "buona nuova" contenuta nel decreto Milleproroghe, appena pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

"E' una grande notizia", commenta il presidente del Coni Giovanni Malagò.  "La decisione del governo, tranquillizza così il nostro mondo che sarebbe stato messo in seria difficoltà operativa nell'anno che serve per qualificare gli atleti ai Giochi di Rio 2016". Il contenimento delle spese riguarda infatti soprattutto le "trasferte", e nel 2015 avrebbe penalizzato le federazioni impegnate nei tornei e nelle gare internazionali valide per le qualificazioni alle Olimpiadi. "Voglio ringraziare il premier Renzi e il sottosegretario Delrio - la conclusione del presidente Coni, che negli ultimi giorni si era adoperato per risolvere la situazione - per la sensibilità e l'attenzione che ancora una volta ha mostrato verso lo sport italiano"