Caricamento in corso...
19 agosto 2015

Coe più in alto di Bubka: nuovo presidente Iaaf

print-icon
iaa

Il leggendario ex campione, 58 anni, due volte olimpionico e presidente del comitato organizzatore di Londra 2012, conquista un mandato di quattro anni come n° 1 dell'atletica mondiale battendo Sergei Bubka. Sostituisce dopo 16 anni Lamine Diack

Sebastian Coe conquista un mandato di quattro anni come presidente dell'Associazione internazionale delle federazioni di atletica leggera (Iaaf), battendo Sergei Bubka. Coe, 58 anni, due volte campione olimpico e presidente del comitato organizzatore di Londra 2012, sostituisce dopo 16 anni Lamine Diack a capo della Iaaf. Nelle elezioni tenutesi oggi, Coe ha battuto Bubka con 115 contro 92 voti.


"Sono profondamente onorato che il nostro sport abbia riposto la sua fiducia in me - ha detto Coe - Non c'è nessun lavoro che voglio fare di più, né con maggiore impegno". "Abbiamo un uomo che ha dedicato la sua vita allo sport," ha commentato il presidente uscente Diack. "So che l'atletica in futuro crescerà e diventerà sempre più forte", ha aggiunto con fair-play Bubka, eletto alla vice presidenza così come il qatariano Dahlan Al-Hamad e il camerunese Hamad Kalkala Malboun rispettivamente presidenti delle confederazioni di Asia e Africa, e il cubano Alberto Juantorena, vincitore di due medaglie d'oro ai Giochi Olimpici di Montreal 1976 nei 400 e 800 metri.

Coe, che eredita così la presidenza di una federazione in difficoltà per lo scandalo doping sollevato da "Sunday Times e "ARD", entrerà in carica il 31 agosto, dopo la fine dei Mondiali che si disputeranno a Pechino.

Tutti i siti Sky