19 settembre 2015

Open d'Italia, in tre al comando davanti a un pubblico record

print-icon
Mar

Martin Kaymer protagonista nel terzo turno dell'Open d'Italia (foto getty)

Nel terzo turno Kaymer ha acquisito la leadership con un gran giro in 65 (-7) colpi e il totale di 199. Il tedesco condivide il primato con Wattel e Fahrbring. Molinari recupera nove posizioni. Straordinario afflusso di appassionati, ben 15mila spettatori

Il tedesco Martin Kaymer ha decisamente attaccato nel terzo turno del 72esimo Open d'Italia, sul percorso del Golf Club Milano (par 72). Con un gran giro in 65 (-7) colpi, miglior score di giornata, e il totale di 199 ha acquisito la leadership, condivisa con il francese Romain Wattel e con lo svedese Jens Fahrbring. Il terzetto ha due colpi di vantaggio sul paraguaiano Fabrizio Zanotti, sull'austriaco Bernd Wiesberger e sul danese Lucas Bjerregaard.



Pubblico record - Giornata da ricordare anche per lo straordinario afflusso di pubblico: ben 15.000 spettatori hanno seguito la gara, record storico per il torneo. Ha recuperato nove posizioni Francesco Molinari, ora 16esimo con 205, ma sei colpi di ritardo sono probabilmente troppi da rimontare. Ha tenuto il dilettante Lorenzo Scalise, 23esimo con 206, secondo tra gli italiani, ed è risalito anche Marco Crespi, da 63esimo a 29esimo con 207. È sceso Andrea Perrino, da settimo a 41esimo con 208 e seguono Edoardo Molinari, Lorenzo Gagli e l'altro amateur Stefano Mazzoli, campione europeo in carica, 60/i con 210 (-6).

 

Tutti i siti Sky