Caricamento in corso...
26 giugno 2016

200 da record, Pellegrini olimpica al Sette Colli

print-icon
fed

Sette Colli da incorniciare per Federica Pellegrini (Getty)

A Roma la campionessa veneta domina la sua gara chiudendo in 1’54’’55, secondo miglior crono mondiale stagionale dietro alla Ledecky, ma soprattutto suo miglior tempo di sempre in tessuto. Paltrinieri secondo negli 800 sl alle spalle di Detti

Tre giorni da "sogno" nella sua piscina preferita che la incorona "eterna come Roma". Per Federica Pellegrini il Trofeo Settecolli si conclude con un'altra vittoria nei 200 stile libero dopo il record italiano nei 100 strappato ieri: "Sono contenta di questa tre giorni di gara - spiega la veneta a fine gara -, come ultime gare mi danno tanta fiducia in vista di Rio. Mi sembra di vivere un sogno: dal 53.1 di ieri e oggi la risposta che volevo nei 200. Sono stati tre giorni nelle nuvole".

Anche oggi vittoria netta dell'azzurra con un brillante 1:54.55 (seconda la Coleman in 1:55.88, terza l'ungherese Kapas) nella sua gara regina. Si tratta del secondo miglior crono mondiale stagionale alle spalle di Katie Ledecky (1:54.43), oltre al suo miglior tempo mai nuotato in tessuto e il quarto migliore in carriera. Vien da sé il pensiero alla sfida olimpica che si consumerà con la statunitense tra un mese e mezzo nell'acqua di Rio 2016: "Io ci penso costantemente da un anno a questa parte - ammette la veneta -, ho passato questo anno cercando di battere i miei limiti a ogni allenamento. Andrò a Rio a giocarmela anche con ragazze che hanno dieci anni in meno di me. Ma la mia passione è questa e combatterò fino alla fine".A fine gara i circa cinquemila del Foro Italico la incoronano e lei si concede alla standing ovation, tra selfie e il nuovo hashtag ad hoc per i Giochi: "#continuiamocosì". Nelle altre gare, alle spalle del francese Stravius (48.7), nei 100 stile si piazza il campione europeo Luca Dotto (49.18), terzo posto per Filippo Magnini (49.51). Nei 200 rana spicca la vittoria di Flavio Bizzarri (2:11.00) che batte il campione olimpico e del mondo Daniel Gyurta (2:11.12). Negli 800 con 7:43.06 Detti migliora il suo tempo stagionale e precede Paltrinieri, secondo con 7:50.98.

Tutti i siti Sky