Caricamento in corso...
15 dicembre 2016

L'X Factor nello sport: per chi votano i campioni?

print-icon
xfa

In attesa della finale del talent show, stasera al Forum di Assago (diretta su Sky Uno HD e in chiaro su Tv8) abbiamo chiesto a Claudio Ranieri, Federica Pellegrini, Bebe Vio, Paltrinieri, Zaytsev, Cagnotto, Diouf e ad altre stelle del firmamento sportivo chi sono i loro "preferiti" tra i colleghi con l'X Factor. E sui finalisti...

In un'ipotetica versione "sportiva" del talent show non ci sarebbero dubbi: il televoto premierebbe Claudio Ranieri, leader della "band" Leicester, vero fenomeno "pop" del 2016. Ma se "King" Claudio fosse un giudice, diciamo Fedez... a chi assegnerebbe una coppa per l'X Factor? E Federica Pellegrini, Bebe Vio, Gregorio Paltrinieri, Ivan Zaytsev? Abbiamo incontrato loro e tante altre stelle - presenti all'Unicredit Pavilion di Milano, dov'erano candidati ai "Gazzetta Sports Awards" - per "interrogarli" sui loro campioni preferiti e scaldarci in attesa della vera finale di stasera sul palco del Mediolanum Forum di Assago. Così, in ordine sparso.
 
Bebe Vio, oro nel fioretto alle Paralimpiadi di Rio. "Il Dream Team della scherma, perché ognuna di loro ha il suo X Factor: la determinazione di Valentina Vezzali, la spensieratezza e allo stesso tempo la concentrazione di Elisa Di Francisca, la tecnica spaziale di Arianna Errigo. E poi ci sono quelli che hanno aiutato me a trovare l'X Factor: per questo ringrazierò sempre Alex Zanardi, che mi ha sostenuto nel momento più difficile, quando nessuno credeva in me. E anche l'incontro con Oscar Pistorius è stato importante. Infine la mia sorellona Martina (Caironi, ndr), fondamentale per la mia crescita, come sportiva e donna".

Claudio Ranieri, Re d'Inghilterra. "Tra tutti penso a Gianfranco Zola e a Frank Lampard, giovani sconosciuti che sono diventati dei campionissimi: grazie al carattere e alla loro intelligenza".

Valentina Diouf, schiacciatrice della Futura Volley Busto Arsizio. "Il pallavolista francese Earvin N'Gapeth. È un genio, vederlo giocare è uno spettacolo, ogni volta. Estro, fantasia, riesce a inventare sempre qualcosa e fa impazzire gli avversari!. E poi Roberta Vinci, che adoro per la sua semplicità: classe pura".

Fabio Basile, judoka, oro olimpico nella categoria 66 kg. "Frank Chamizo, e non perché è qui vicino a me... È un ragazzo che si è costruito tutto da solo, dal nulla. Con un gran cuore. Solo un po' ritardatario...".

Frank Chamizo, lottatore, oro mondiale nel 2015 e bronzo a Rio. Simpaticissimo, aggiungiamo noi. "Quello che spara... Nicolò Campriani (tre ori e un argento olimpici nella carabina, ndr). È tremendo, nel senso buono della parola. Uno che psicologicamente ti ammazza. Mi impressiona la sua tranquillità, ha un cervello che gli fuma".

Ivan Zaytsev, argento olimpico di pallavolo con l'Italvolley. "Sicuramente Alex Zanardi. È un uomo per cui provo enorme rispetto, un esempio".

Martina Caironi, oro sui 100 metri piani ai Giochi Paralimpici di Rio 2016. "Scelgo Assunta Legnante (oro nel getto del peso in Brasile, ndr). Una che si è rifatta una vita dopo aver perso la vista, trovando la felicità grazie alla immensa forza di volontà. Una persona stupenda, abbiamo vissuto tutte le trasferte insieme, da compagne di camera. Era infortunata, come se non ci bastasse già la sua disabilità... Eppure ha vinto. Devo aggiungere altro?".

Federica Pellegrini, oro nei 200 metri in vasca corta ai Mondiali di Windsor, Canada. "Franziska Van Almsick (leggenda tedesca, ndr). È stata sempre il mio punto di riferimento, il modello a cui mi sono ispirata, quella che mi ha fatto amare il nuoto da bambina. Inimitabile".

Tania Cagnotto, argento nel trampolino sincro da 10 metri e bronzo individuale dai 3. "Yuliya Pakhalina (plurimedagliata tuffatrice russa, ndr). Una che non ha mai mollato, un po' come me...".

Simone Moro
, alpinista, quattro volte in cima all'Everest. "Ne dico due: Valentino Rossi e Pietro Mennea. Valentino per il carisma, la sua capacità di entusiasmare, la spensieratezza di un ragazzino unita alla saggezza di un veterano. Mennea perché ha dimostrato che si può diventare grandi lavorando in modo serio, rigoroso e pulito. Mi identifico in loro".

Tamara Lunger, alpinista anche lei. Nel 2014 ha raggiunto la vetta del K2, la seconda donna italiana nella storia. "Mio padre Hansjorg. Quando eravamo insieme nella Nazionale di alpinismo mi ha trasmesso quello mi mancava: saper essere in pace con me stessa. Se dai il meglio, mi diceva, la sconfitta non sarà mai un dramma, perché non avrai rimpianti. E ci sarà sempre un'altra occasione per rifarti".

Gregorio Paltrinieri, oro olimpico nei 1500 stile libero. "Usain Bolt, perché ci mette l'anima. E anche Roberta Vinci. Ho ancora negli occhi i suoi Us Open, lei che batte Serena Williams, a casa sua... Poi la Pennetta in finale è stata strepitosa, hanno fatto qualcosa di memorabile".

Parola d'ordine: swagga. Alcuni di loro sono dei fan sfegatati del programma, con un "plebiscito" per i Soul System. L'endorsement del "giudice" Paltrinieri, che non ha dubbi: "Soul System tutta la vita. Mi sono piaciuti subito - confessa Greg - è stato un colpo di fulmine". Valentina "fiocco di neve" Diouf, di padre senegalese (la band è di origini ghanesi) è una "capo ultrà" del gruppo: "Mi fanno impazzire, fanno venire voglia di alzarti e ballare, cantare, devono vincere loro!". Per Tania Cagnotto sono un tuffo al cuore: "Hanno una voce stupenda, mi emozionano, mettono allegria. Voterò per loro, assolutamente". Bebe Vio, prossima presidente del Coni, ha deciso: "Quando li ho conosciuti mi hanno immediatamente fatto sentire in famiglia. Mi dispiace per gli altri, bravissimi, ma i ragazzi sono i miei preferiti". Infine la "partigiana" Federica Pellegrini: "Alcuni di loro sono veronesi, per chi vuoi che tifi...".

La serata. Per fortuna di Eva, Gaia e Rochelle - le altre tre finaliste, insieme agli "Swagga Boys" - sarà il resto del pubblico da casa a decretare il vincitore della decima edizione di X Factor, in programma stasera alle 21.15 (diretta su Sky Uno HD e in chiaro sul canale free Tv8). E poi ci saranno i giudici, quelli veri: Fedez, Arisa, Alvaro Soler e Manuel Agnelli. Al volante della conduzione, naturalmente, il "bravo presentatore" Alessandro Cattelan. Super ospiti gli One Republic e Luciano Ligabue, mentre i concorrenti duetteranno con Giorgia, Giusy Ferreri, Clean Bandit, Baby K. e la "cantantessa" Carmen Consoli.

 


 

Tutti i siti Sky