02 aprile 2017

Maratona Milano e Roma, dominio Kenya-Etiopia

print-icon
mar

Edwin Koech alza le braccia dopo aver tagliato il traguardo a Milano (Lapresse)

Gli atleti keniani Edwin Koech (2h07'13") e Sheila Chepkech (2h29'52") hanno vinto la 17 esima edizione della corsa meneghina. A Roma successo per gli etiopi Shura Kitata Tola (2h7'30") e Rahma Tusa Chota (2h27'21"). Alex Zanardi vince per la 6^ volta la prova handbike (su 7 partecipazioni) della gara capitolina

Il Kenya domina la EA7 Milano Marathon: Edwin Koech (2h07'13") e Sheila Chepkech (2h29'52") hanno vinto la 17 esima edizione della corsa meneghina. Koech ha staccato tutti gli avversari poco prima del 30° chilometro per una lunga volata solitaria, precedendo sul traguardo Mungara e Godana. Buon 6° posto per l'italiano Yassine Rachik. Più combattuta la gara femminile: Chepkeck ha bruciato sui Bastioni di Porta Venezia una coraggiosa Anna Incerti, battuta solo per 7 secondi. Terza la Chaltu. L'edizione 2017 della EA7 Milano Marathon ha stabilito il nuovo record di partecipanti con 25 mila iscritti.

Roma - La 23^ edizione della Maratona di Roma, invece, va a due atleti etiopi. Nella gara maschile, Shura Kitata Tola ha tagliato per primo il traguardo in via dei Fori Imperiali con il tempo di 2h7'30". Dietro, i keniani Dominic Ruto (2h09'10") e Bejamin Bitok (2h09'16"). Nella corsa femminile si è imposta Rahma Tusa Chota (2h27'21"), già vincitrice della scorsa edizione, che ha staccato di oltre quattro minuti le connazionali Mestawot Tadesse Shankutie (2h31'41") e Abeba Tekulu Gebremeskel (2h32'08"). Quanto agli italiani, tra gli uomini, il migliore è stato Ahamed Nasef, 7° in 2h16'40", seguito da Carmine Buccilli, 8° in 2h19'35". Eleonora Bazzoni ha conquistato il 10° posto tra le donne (2h45'37").

Zanardi vince per la 6^ volta la prova handbike - Alex Zanardi ha vinto per la 6^ volta, su 7 partecipazioni, la prova handbike della Maratona di Roma con il tempo di 1h10'06", soltanto 50" in piu' rispetto al suo record del 2016 e nonostante un temporale che ha condizionato oltre metà della sua gara. "Sono felicissimo - ha detto Zanardi -. Correre qui è un privilegio e Roma mi porta fortuna. Stavo andando più veloce dello scorso anno fino a metà gara, poi il temporale mi ha costretto a rallentare, ma sono comunque contento della mia prestazione". Alex Zanardi è stato premiato dalla sindaca di Roma Virginia Raggi e dal presidente della Maratona di Roma Enrico Castrucci.
 

Tutti i siti Sky