Caricamento in corso...
06 agosto 2017

Mondiali, sui 100m vince Tori Bowie. Thompson fuori dal podio

print-icon
100

A Londra successo della statunitense nei 100 donne, con la strafavorita Thompson che sbaglia la sua gara e resta fuori dal podio. Le olimpioniche Thiam e Stefanidi trionfano tra eptathlon e asta. Tutti i risultati della terza giornata

Un giorno dopo il passaggio dello scettro degli sprinter da Bolt a Gatlin, anche nei 100 metri donne non sono mancate le sorprese. Nella gara più importante della terza giornata dei Mondiali di Londra, a trionfare è stata la statunitense Tori Bowie (10.85). Elaine Thompson, campionessa Olimpica di 100m e 200m, ha invece fallito la sua gara e concluso al quinto posto (10.98).  

La Bowie (10.85) che ci ha creduto fino all’ultimo centimetro e sorpassato sul traguardo Marie-Josée Ta Lou (10.86). L’ivoriana, quando era chiaro che la Thompson non aveva carburante nelle gambe, ha accelerato senza rendersi conto della rimonta in atto da parte della Bowie. La 26enne di Sand Hill torna sul podio mondiale dopo il bronzo di Pechino 2015; ha inoltre migliorato l’argento delle Olimpiadi di Rio 2016, quando venne battuta proprio dalla Thompson. L’olandese Dafne Schippers completa il podio.

EPTATHLON DONNE

Tra Olimpiadi e Mondiali, arriva una favolosa doppietta per Nafissatou Thiam. La 23enne belga, seconda dopo la prima giornata e attardata di 22 punti da Carolin Schaefer, ha affrontato gli 800m conclusivi con grande grint, riuscendo a trionfare al termine dei due giri di pista: 6784 punti il suo risultato. Medaglia d’argento per la tedesca Carolin Schaefer (6696) e bronzo per Anouk Vetter, 24enne olandese.

SALTO CON L’ASTA DONNE

La 27enne greca Ekaterini Stefanidi ha trionfato con un netto 4.91 saltato al primo tentativo, record nazionale e miglior prestazione mondiale stagionale. La Stefandi, era già campionessa olimpica ed europea. Argento alla Morris (4.75); il bronzo viene invece condiviso dalla venezuelanda Robeilys Peinado e dalla cubana Yarisley Silva.

LANCIO DEL PESO UOMINI

Dopo aver dominato in qualifica, Tomas Walsh vince l'oro nel lancio del peso. Il 25enne di Timaur (Nuova Zelanda) e già iridato indoor, si conferma sul podio dopo il bronzo delle Olimpiadi 2016. La Nuova Zelanda torna così a vincere un Mondiale in questa disciplina dopo i successi di Valerie Adams (stavolta assente perché in dolce attesa). Secondo posto per l'americano Joe Kovacs, Campione del Mondo in carica e argento a Rio 2016 (molte proteste da pate sa dopo l'ultimo lancio) e terzo gradino del podio al croato Stipe Zunic (21.46).

400 METRI UOMINI, SEMIFINALI

Si qualificano per la finale il bahamense Steven Gardiner (43.89), il giamaicano Nathon Allen (44.19), il sudafricano Wayde Van Niekerk (44.22), i botswani Isaac Makwala (44.30) e Baboloki Thebe (44.33), lo statunitense Fred Kerley (44.51), il giamaicano Demish Gaye (44.55), il qatarino Abdalelah Haroun (44.64).

110 METRI UOMINI, SEMIFINALI

Si qualificano per la finale il giamaicano Omarc McLeod (13.10), il francese Garfield Darien (13.17), il russo Sergey Shubenkov (13.22), lo spagnolo Orlando Ortega (13.23), Shanew Brathwaite dalle Barbados (13.26), il giamaicano Hansle Parchment (13.27), l’ungherese Balasz Baji (13.23) e lo statunitense Aries Merritt (13.25).

GIAVELLOTTO DONNE, QUALIFICAZIONI 

Si qualificano per la finale la cinese Huihui Lyu (67.59), la slovena Martina Ratej (65.64), la tedesca Kathrina Molitor (65.37), la cinese Shiying Liu (64.72), la turca Eda Tugsuz (63.87), l’australiana Kelsey-Lee Roberts (63.70), la croata Sara Kolak (63.24), l’islandese Asdis Hjalmsdottir /63.06), la canadese Elizabeth Gleadle (62.97), la bielorussa Tatsiana Khaladovich (62.58), la cinese Lingwei Li (62.29).

I PIU' VISTI DI OGGI