12 agosto 2017

Mondiali: Bolt trascina, la Giamaica è in finale della staffetta

print-icon
Usain Bolt con i suoi compagni della staffetta 4x100 (Getty)

Usain Bolt con i suoi compagni della staffetta 4x100 (Getty)

Il giamaicano torna in pista per la 4x100 e si qualifica per la finale di stasera con 37"95: sarà l'ultima gara della sua carriera. Se riuscirà a conquistare l'oro, diventeranno venti le medaglie tra Olimpiadi e Mondiali. Sfuma per soli 22 centesimi la finale per le staffettiste azzurre della 4x400

Usain Bolt all'ultimo atto, con la sua Giamaica. L'uomo più veloce del mondo trascina il suo Paese alla finale della 4x100 ai mondiali in corso a Londra. Sarà la staffetta l'ultima occasione per vedere Bolt volare su una pista di atletica. Il quartetto caraibico, che schierava il pluriolimpionico in ultima frazione, ha vinto la seconda semifinale con il tempo di 37"95 davanti a Francia (38"03) e Cina (38"20). Miglior tempo quello degli Stati Uniti, che hanno vinto la prima semifinale in 37"70 davanti a Gran Bretagna (37"76) e Giappone (38"21). Stasera, dunque, alle 22:50 il vero addio di Usain Bolt: sarà la finale della 4x100 l'ultima gara disputata dal campionissimo giamaicano.

A caccia della 20esima medaglia

E Bolt stasera potrà correre per l'ennesima medaglia della sua strepitosa carriera che ormai volge al termine. Dopo la delusione dei 100 metri Usain cercherà di consolarsi con la gara che scatterà a Londra alle 22:50: se dovesse arrivare l'oro, per lui si tratterebbe della 20esima medaglia in carriera tra Mondiali e Olimpiadi. D'altra parte, la disciplina gli ha già regalato tante gioie: due ori olimpici, quattro iridati, tre record del mondo. Ma anche la cocente delusione dell'oro di Pechino 2008 tolto dopo la positività "postuma" di Nesta Carter, "beccato" con dei controlli richiesti dal Cio a fine 2016.

4x400 femminile, finale sfiorata

Niente finale per l'Italia nella 4x400 donne ai Mondiali di atletica di Londra. Il quartettoformato da Mariabenedicta Chigbolu, Maria Elena Spacca, Libania Grenot e Ayomide Folorunso ha chiuso al quinto posto la seconda batteria in 3'27"81, nono tempo complessivo e primo degli esclusi. Entravano in finale infatti le prime tre classificate di ogni batteria e i due migliori tempi.  Miglior tempo quello degli Stati Uniti in 3'21"66.

I PIU' VISTI DI OGGI