Caricamento in corso...
14 agosto 2017

Mondiali, Allen il "mago" dei 110 ostacoli: così ha stupito a Londra

print-icon
dit

La corsa dello statunitense verso il podio si è fermata in semifinale e per una manciata di centesimi. Lui, però, è riuscito a stupire tutti con un "gioco di prestigio" che ha scatenato i social network

Ai Mondiali di atletica l'avventura di Devon Allen, 23enne atleta statunitense che corre sui 110 ostacoli, si è fermata in semifinale. Per lui comprensibile la delusione dopo una finale sfumata per una manciata di centesimi; a noi, invece, magari resterà il ricordo di un suo strano gesto dopo la sua ultima a Londra.

Nulla di scabroso o di sensazionale. Ma strano sì, e parecchio. Allen infatti si è cimentato in un "gioco di prestigio", di quelli che magari una volta avrete provato anche voi per far ridere amici oppure i più piccoli: far finta che un dito si stacchi dalla mano. Già.

Il punto è che a Devon il trucco è riuscito benissimo, scatenando ovviamente diverse reazioni sui social. C'è chi lo definisce "il mio nuovo eroe" e chi, invece, gli consiglia una "carriera nel mondo della magia". Lui del resto è uno che ad affrontare più di un impegno contemporaneamente. Prima di dedicarsi all'atletica, infatti, aveva deciso di puntare anche da pro nel football. Ma il secondo infortunio in tre stagioni al ginocchio (l'ultimo a novembre) gli ha imposto di rivedere i suoi piani e puntare sulla sola atletica leggera.

I PIU' VISTI DI OGGI