Mondiali atletica 2019, Linda Olivieri: 400 hs

Atletica

Valerio Spinella

Conosciamo l'azzurra dagli occhi cangianti. Convocata ai Mondiali di Doha, la 21enne delle Fiamme Oro quest'anno ha stabilito il suo personale nei 400 ostacoli. Dopo il Qatar la aspetta un viaggio alle Seychelles

DOHA 2019, IL PROGRAMMA COMPLETO GIORNO PER GIORNO

L'ELENCO DEGLI AZZURRI IN GARA

Una chiacchierata con Linda Olivieri alla vigilia dei Mondiali di Doha. Curiosità, gusti e sogni dell'atleta azzurra.

Nome: Linda

Soprannome: Lindi, linduzza, Lì, Linda bella mia mamma e un mio amico. Il mio ragazzo però mi chiama John. 

Nata a: Torino il 14 luglio del 1998 (21 anni)

Segno zodiacale: cancro ovviamente

Altezza: 1.73

Occhi: azzurri, a volte blu, un po' gialli, fanno quello che vogliono.

Specialità: 400 ostacoli

Record: personale di 55.57 fatto quest'anno

Idolo sportivo: Edwin Moses

Quando hai capito di avere i superpoteri?

I superpoteri non li ho, ho avuto la fortuna di avere tanto talento e riuscire a trovare qualcuno che mi permettesse di esprimerlo al meglio.

Ricordi il momento in cui hai realizzato per la prima volta di poterti dedicare da professionista all'atletica?

Mi sono resa conto di potermi dedicare da professionista alla mia specialità quando sono entrata nel gruppo sportivo delle Fiamme Oro. Già in precedenza dopo alcuni risultati sapevo di poterci puntare, ma con l’avvento del gruppo sportivo è diventato tutto più concreto.

Quali altri sport segui?

Mi piace informarmi sugli altri sport, ma non ne seguo qualcuno in modo particolare.

Film preferito

Amo il cinema da impazzire, adoro un sacco di film, chiedermi di sceglierne uno è davvero una tortura.

Serie tv

Credo The big bang theory, e how i met your mother, sul genere meno comico mi sono piaciute tanto Breaking Bad e Peaky blinders. GOT amore infinito fino alle settima stagione, poi hanno rovinato tutto.

Hobby

Mi piace molto guardare film.

La tua canzone del 2019

Canzone che mi ricorda il 2019? Hide and seek.

Ultimo libro letto

Sto leggendo un libro per bambini che si chiama Tobia, i più perspicaci capiranno perché. Prossimamente vorrei leggere il libro sul fondatore della Nike "l'arte della vittoria".

Viaggio dei sogni

Parto per uno dei miei viaggi dei sogni dopo Doha, vado alle Seychelles.

Frase preferita/motto

"If they think your dreams are crazy, show them what crazy dreams can do".

Cibo preferito

Io amo tutto il cibo, non mangio per vivere ma vivo per mangiare. Preferito credo le Crescentine e uccido per del gelato.

Un tuo pregio

Altruista.

Un tuo difetto

Sono puntualmente in ritardo.

Una cosa che non sopporti

Il solletico.

Cosa ti aspetti da Doha

Da Doha mi aspetto di fare la gara migliore possibile in relazione alla condizione con cui arriverò. Dire che vorrei fare il personale o passare un turno credo sia scontato, sono le ambizioni di ogni gara.

I più letti