user
10 ottobre 2017

Golf, Open d'Italia: favoriti, percorso e guida tv

print-icon
cop

Francesco Molinari ha vinto l'ultimo Open d'Italia (Getty)

Scatta giovedì al Golf Club di Milano il 74^ Open d'Italia, il più ricco di sempre con i suoi 7 milioni di dollari di montepremi. Davvero prestigioso il field, con Rahm, Garcia, Kaymer, McDowell e Fleetwood chiamati a strappare il titolo al nostro Francesco Molinari. Tutto il torneo in diretta esclusiva su Sky

Si alza il sipario sul 74^ Open d’Italia, la più importante manifestazione nazionale di golf, la cui prima edizione ebbe luogo addirittura nel 1925, che farà da traino in vista del Progetto Ryder Cup 2022. Il torneo è inserito tra gli otto delle Rolex Series dell’European Tour e avrà per la prima volta un montepremi di 7 milioni di dollari. Anche ma non solo per questo, il field dei partecipanti è di primissimo livello. Si giocherà al Golf Club Milano, nel Parco di Monza, da giovedì 12 ottobre a domenica 15, anticipato mercoledì dalla Rolex Pro Am, che si disputerà sulla distanza di 18 buche con squadre di quattro giocatori composte da un professionista e tre dilettanti. Difenderà il titolo Francesco Molinari, che guiderà la folta rappresentanza azzurra. La particolarità che distingue l'Open d'Italia dagli altri grandi tornei internazionali sarà l'ingresso gratuito per il pubblico. Si profila una grande festa di sport, con l'obiettivo di incrementare le quasi 100 presenze delle ultime due edizioni disputate sempre al Golf Club Milano.

I favoriti

Sul green è assicurato lo spettacolo grazie alla presenza di giocatori di livello mondiale. I numeri non mentono, visto che saliranno sul tee di partenza sei vincitori di Major: Sergio Garcia, campione in carica del Masters, Danny Willett, Martin Kaymer, Graeme McDowell, Darren Clarke e José Maria Olabazal. Un primato per la gara che ne aveva avuti un massimo di cinque nei due anni precedenti. Tra i top, spiccano Jon Rahm (n^ 5 del ranking mondiale), Garcia (n^ 11) e il nostro Francesco Molinari (n^18). Saranno 22 i giocatori che hanno difeso i colori europei nella Ryder Cup, tra cui Thomas Bjorn, che guiderà il team continentale nella prossima sfida di Parigi (2018) contro la formazione statunitense. Tra i partecipanti, sono ben 87 coloro che hanno vinto almeno un torneo del circuito, compresi cinque past winner. Il giocatore più atteso è senza dubbio Jon Rahm: il basco classe 1994 ha fatto vedere cose straordinarie nel suo primo anno da pro, conquistando un decimo posto e un successo (Irish Open) nelle uniche due gare disputate del circuito europeo. Se lo spagnolo parte in pole position, appena dietro c'è un nutrito schieramento di possibili vincitori: lo svedese Alex Noren, numero 15 mondiale, gli inglesi Tommy Fleetwood (n^ 17 e in vetta alla money list continentale), Matthew Fitzpatrick, Tyrrell Hatton (reduce dal trionfo all’Alfred Dunhill Links Championship), Lee Westwood e Luke Donald (ex leader del world ranking), l’irlandese Shane Lowry (già vincitore di un World Golf Championships nel 2015), l’austriaco Bernd Wiesberger, il gallese Jamie Donaldson, l’altro svedese David Lingmerth (che gioca sul PGA Tour), l’argentino Andres Romero, i thailandesi Thongchai Jaidee e Kiradech Aphibarnrat, i coreani Byeong Hun An e Jeunghun Wang e il cinese Ashun Wu. Senza dimenticare, ovviamente il campione in carica Francesco Molinari, che guiderà la truppa degli azzurri composta anche da Renato Paratore, Edoardo Molinari, Matteo Manassero, Alessandro Tadini, Andrea Pavan, Nicolò Ravano, Luca Cianchetti, Enrico Di Nitto, Federico Maccario, Nino Bertasio e i dilettanti Lorenzo Scalise e Stefano Mazzoli. 

La formula di gara

Il torneo vedrà in azione 132 concorrenti, dei quali due dilettanti (Lorenzo Scalise e Stefano Mazzoli). Si giocherà sulla distanza di 72 buche, 18 al giorno. Dopo i primi due round il taglio lascerà in gara i primi 65 classificati, i pari merito al 65^ posto e gli amateur che rientreranno nel punteggio di qualifica. Nell’ambito del Progetto Ryder Cup 2022, questo Open d’Italia sarà il primo di 10 edizioni con un montepremi di 7 milioni di dollari, con il vincitore che intascherà 1.166.660 dollari.

Il percorso del Golf Club di Milano

L’Open d’Italia si disputerà al Golf Club Milano per la nona volta, la terza consecutiva. Il circolo brianzolo, nato nel 1928 e uno dei più prestigiosi e antichi d’Italia, dispone di tre percorsi da nove buche. I primi due costituiscono il tracciato di gara classico da campionato, dove si è sempre svolto il torneo. Costruito all’interno del Parco di Monza, 685 ettari di bosco contenente circa 100.000 piante di essenze diverse, il campo ha subito nel tempo alcuni restyling che lo hanno sempre più adeguato alle esigenze del golf moderno. Il tracciato si incunea tra gli alberi che delineano i contorni delle buche, imponendo ai giocatori una grandissima precisione nell’eseguire i colpi. Grazie all'ingresso gratuito, si punta al record di spettatori. Lo scorso anno, nonostante il maltempo che ha condizionato l’afflusso nelle prime due giornate, si sono contate complessivamente 47.000 presenze: 3.000 nella prima giornata, 8.000 della seconda, 20.000 nella terza (battuto il record di presenze in un solo giorno, visto che il precedente primato apparteneva all’ultimo giro del 2015 con 16.000) e 16.000 nella quarta. Il Parco di Monza si prepara ad essere per questa settimana la capitale mondiale del golf: Sky ci sarà e trasmetterà in esclusiva l'evento. 

LA PROGRAMMAZIONE: tutta in diretta esclusiva e in Alta Definizione su Sky Sport HD


Giovedì 12 ottobre
, prima giornata - dalle 10 alle 18 su Sky Sport 1 HD e Sky Sport Mix HD

Venerdì 13 ottobre, seconda giornata - dalle 10 alle 18 su Sky Sport 1 HD

Sabato 14 ottobre, terza giornata - dalle 13.30 alle 17.30 su Sky Sport 2 HD (tasto verde del telecomando)

Domenica 15 ottobre, quarta giornata - dalle 12.30 alle 17.30 su Sky Sport 2 HD

TUTTI I VIDEO SULL'OPEN D'ITALIA

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi