user
16 dicembre 2017

Una lezione di golf con Tiger Woods? C'è chi ha pagato 210mila dollari...

print-icon
woo

E' stata battuta all'asta la lezione di golf più cara del mondo, con il 14 volte vincitore di un Major che si è prestato a un'opera di beneficenza per le vittime dell'uragano Harvey in Texas. Sconosciuta l'identità del ricco golfista amatore

TUTTE LE NOTIZIE DI GOLF

Un'ora di nuoto con Michael Phelps, due scambi da fondo campo con Roger Federer e una lezione di guida sicura da parte di Lewis Hamilton. Se vi siete mai chiesti quanto possa costare un privilegio simile, ecco una risposta piuttosto soddisfacente: una lezione di golf con Tiger Woods è stata pagata 210mila dollari! Nessun refuso: la scorsa settimana un anonimo tifoso ha pagato tale somma, che sarà devoluta in benenficenza da Chris Stroud e Bobby Gates, due golfisti professionisti, promotori di una raccolta fondi per aiutare la popolazione colpita dall'uragano Harvey a Houston, in Texas. La coppia di sportivi ha cominciato quest'opera di solidarietà con un grande obiettivo, raccogliere un milione di dollari. Quota ampiamente superata anche grazie al facoltoso golfista amatore, che potrà scendere sul green con il suo personal trainer di lusso, quel Tiger Woods che in carriera ha abbattuto il miliardo di dollari di guadagni e che ha fatto il suo ritorno in campo dopo quasi un anno di assenza a causa dei continui infortuni, chiudendo nono l'Hero World Challenge alle Bahamas. 

Nicklaus: "Il ritorno di Tiger? Non mi interessa..."

La campagna di beneficenza è stata promossa da Chris Stroud e Bobby Gates, giocatori del PGA Tour, in collaborazione con il Bluejack National, club che ha permesso a Woods di realizzare il primo percorso da 'architetto' della sua carriera. Il torneo di golf organizzato ha visto in campo giocatori professionisti come Stacy Lewis, Patrick Reed e Ben Crenshaw insieme a celebrità dello sport texano come  T.J. Yates, Jim Crane e Clyde Drexler. Superata la barriera del milione di dollari, il vero colpo da novanta è arrivato vendendo all'asta una lezione con la 'Tigre' per la bellezza di 210mila dollari: "E' stato fantastico - ha spiegato Stroud al 'Chronicle' -. E' uno degli eventi migliori a cui abbia assistito. E siamo solo all'inizio: vogliamo aiutare questa comunità e tutte le vittime dell'uragano Harvey". Nel frattempo, Woods prosegue i suoi allenamenti e nelle ultime ore è stato avvistato a Cabo San Lucas, dove si sta preparando al definitivo ritorno sul green nel 2018. Un comeback atteso da tutto il mondo dello sport, con una singola eccezione: Jack Nicklaus. "Cosa penso del ritorno di Tiger? Non mi interessa molto - ha spiegato il 78enne, 18 Major in bacheca tra il 1962 e il 1986 -. Non guardo molta televisione, quindi non posso giudicare. L'ho visto colpire solo una volta e mi è sembrato buono. L'importante è che sia libero dal dolore". Chissà che la 'Tigre', 14 Major vinti, non torni a ruggire proprio per accorciare le distanze dal suo grande rivale...

TUTTI I VIDEO DI GOLF

Guarda tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi