user
01 febbraio 2018

Golf, Francesco Molinari torna subito sul green al Phoenix Open

print-icon
fra

Secondo impegno del 2018 per il campione torinese dopo il 45° posto della scorsa settimana a San Diego: l'azzurro sarà sul tee di partenza insieme a Rahm, Matsuyama, Spieth e Fowler in Arizona, in un torneo valido per il PGA Tour. Woods scala oltre 100 posizioni nel ranking mondiale

GUIDA TV: IL PHOENIX OPEN SU SKY

Francesco Molinari torna subito in campo nel Waste Management Phoenix Open, torneo valido per il PGA Tour, sua seconda gara nel 2018 dopo il 45° posto conquistato la scorsa settimana al Farmers Insurance Open. Sul percorso del TPC Scottsdale, a Scottsdale in Arizona, occhi puntati sul detentore dell titolo, il giapponese Hideki Matsuyama, anche se l'osservato speciale è senza dubbio lo spagnolo Jon Rahm, numero due del world ranking, al secondo tentativo di salire sul trono mondiale, dopo aver mancato il primo la scorsa settimana, favorito d'obbligo vista l’assenza del leader Dustin Johnson. Nel field altri nomi di grande prestigio come Jordan Spieth, numero tre del ranking, Rickie Fowler (7), Phil Mickelson, Zach Johnson, Keegan Bradley, Matt Kuchar, Patrick Reed, Bubba Watson e lo svedese Alex Noren, sconfitto al playoff nel Farmers dall’australiano Jason Day. Molinari ha dimostrato la scorsa settimana di avere bisogno ancora qualche torneo di di rodaggio dopo la pausa invernale: dopo un ottimo inizio a San Diego, infatti, aveva abbassato il ritmo, non riuscendo ad andare oltre la metà della classifica. Quella in Arizona è una manifestazione che rievoca piacevoli ricordati all'atleta torinese, protagonista nel 2015 di una fantastica hole in one alla buca 16, realizzata da ben 123 metri. A Phoenix ci si gioca un interessante montepremi è di 6,9 milioni dollari, con prima moneta di 1,242 milioni di dollari.

Woods, oltre 100 posizioni guadagnate nel ranking

La 23^ posizione ottenuta al Farmers Insurance Open, torneo del PGA Tour, ha permesso a Tiger Woods di scalare ben 108 posizioni nella classifica mondiale. Con il risultato conseguito a San Diego, lo statunitense è passato dal 647° al 539° posto, miglior risultato fatto registrare dalla Tigre negli ultimi due anni. In prima posizione del ranking mondiale per 683 settimane (di cui 281 consecutive), è questo un nuovo punto di partenza per Woods, che ha seriamente rischiato di dover appendere i ferri al chiodo, complici diversi infortuni e operazioni alla schiena che hanno messo a dura prova testa, fisico e gioco del fenomeno americano. In California Tiger ha convinto e soprattutto ha disputato 4 giorni di gare senza accusare nessun fastidio e dolore. Per il resto, l'australiano Jason Day, con il successo al Farmers Insurance (l'undicesimo sul PGA Tour) è risalito al 10° posto del world ranking, mentre lo svedese Alex Noren (secondo a Torrey Pines) ha migliorato tre posizioni e ora è 16°. Il tutto in attesa del probabile sorpasso in vetta di Rahm nei confronti di Johnson. 

PGA TOUR: “WASTE MANAGEMENT PHOENIX OPEN”, LA PROGRAMMAZIONE SU SKY


Giovedì 1° febbraio:
dalle 21 alle 1 (Sky Sport 2 HD)
Venerdì 2 febbraio: dalle 21 alle 1 (Sky Sport 2 HD)
Sabato 3 febbraio: dalle 21 alle 1 (Sky Sport 2 HD)
Domenica 4 febbraio: dalle 21 alle 24 (Sky Sport 3 HD)

TUTTI I VIDEO DI GOLF

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Da Goggia a Pellegrino: gli italiani in gara oggi

Goggia, discesa da sogno: "Sono stata un samurai"

Olimpiadi LIVE: Goggia, oro storico in discesa

Ranieri: "Nazionale? Se mi chiamano ci sono"

Conte: "Servirà impresa. Italia? Tutto possibile"

Mou: "Montella? E' italiano... sa difendere bene"

Sudafrica, torello irriverente: avversari umiliati

Il piccolo Misha e la domanda a Di Francesco

Sarri vuole fumare? Il Lipsia gli crea una stanza

De Vrij saluta: "Lazio, dispiace andare via così"

Youth League, Inter fuori con il Manchester City

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI