user
23 febbraio 2018

Golf, Honda Classic: buona partenza per Tiger Woods

print-icon
tig

Il fenomeno americano, a caccia della miglior condizione in vista del Masters, ha chiuso al 21° posto il primo giro del torneo del PGA Tour in corso in Florida. In testa troviamo lo svedese Alex Noren e l'americano Webb Simpson. Qatar Masters: gran recupero di Paratore, out Manassero e Bertasio

GUIDA TV: IL QATAR MASTERS SU SKY

GUIDA TV: THE HONDA CLASSIC SU SKY

Una coppia in testa al termine del primo giro dell'Honda Classic, torneo del PGA Tour che si disputa a Palm Beach Gardens, in Florida. Si tratta dello svedese Alex Noren e dall'americano Webb Simpson, che hanno girato a 66 (-4). Al terzo posto, a una sola lunghezza dai leader, un quintetto composto dagli statunitensi Justin Thomas, Morgan Hoffmann e Daniel Berger, dal canadese Mackenzie Hughes e dal sudafricano Louis Oosthuizen, tutti a -3. Prova convincente per Tiger Woods, al secondo torneo consecutivo dopo il taglio subito al Genesis Open la scorsa settimana, che dopo il primo giro è fermo in 21^ posizione al fianco, tra gli altri, del campione della Race to Dubai 2017, Tommy Fleetwood, e dello spagnolo Rafa Cabrera Bello. L'ex numero uno al mondo, alla terza apparizione del 2018, sul percorso del PGA National ha chiuso in par 70 il round d'apertura. "E' stata la miglior prova - ha ammesso lo statunitense al termine della gara - dal mio ritorno". Il fenomeno americano ha resistito al forte vento che ha messo in difficoltà la maggior parte dei giocatori presenti sul green ed è stato autore di 3 birdie, un bogey e un doppio bogey (l'unico neo della giornata) arrivato alla buca 3. Davvero una buona partenza per Woods, che nelle seconde 18 buche punta a raggiungere il primo obiettivo e a vendicare il taglio rimediato nel Genesis Open, con il sogno di finire tra le primissime posizioni per dimostrare al mondo che il golfista più forte di tutti i tempi è tornato e che al Masters (in programma tra sette settimane) sarà sul green per vincere e non solo per partecipare. Il campione in carica Rickie Fowler (71, +1) è in 36^ piazza davanti al vincitore dell'ultimo Masters Sergio Garcia, al capitano degli Stati Uniti alla prossima Ryder Cup, Jim Furyk, e all'ex leader mondiale Rory McIlroy, tutti appaiati in 56^ posizione. L'Honda Classic di golf è iniziato all'insegna della solidarietà, con i campionissimi del PGA Tour vicini alle famiglie delle 17 vittime della strage andata in scena lo scorso 14 febbraio in una scuola pubblica statunitense, con nastri, cappelli e magliette per onorare le vittime di Parkland (Florida).

HONDA CLASSIC, LA PROGRAMMAZIONE IN DIRETTA ESCLUSIVA E IN ALTA DEFINIZIONE SU SKY:


Venerdì 23 febbraio:
 dalle 21 (Sky Sport 3 HD)
Sabato 24 febbraio: dalle 21 (Sky Sport 2 HD)
Domenica 25 febbraio: dalle 21 (Sky Sport 3 HD)

Qatar Masters, Manassero e Bertasio fuori al taglio

Renato Paratore ha operato un gran recupero dal 77° al 16° posto con 137 colpi (71 66, -7) dopo un ottimo 66 (-6), nel secondo giro del Commercial Bank Qatar Masters (European Tour) in svolgimento al Doha GC (par 72), nella capitale del Qatar. Stesso 137 per Lorenzo Gagli (67 70) e per Andrea Pavan (68 69) e 53^ posizione per Edoardo Molinari con 140 (66 74, -4). Out al taglio Matteo Manassero, 99° con 143 (70 73, -1), e Nino Bertasio, 121° con 146 (73 73, +2). E’ salito in vetta con 133 (67 66, -11) lo spagnolo Adrian Otaegui, seguito a un colpo dal sudafricano Erik Van Rooyen, dall’inglese Eddie Pepperell, dal francese Gregory Havret e dallo scozzese Stephen Gallacher (134, -10). Tra i concorrenti in sesta posizione con 135 (-9) l’iberico Pablo Larrazabal e in 11^ con 136 (-8) l’altro spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño. Fuori l’indiano Shubhankar Sharma, leader della money list, 79° con 141 (-3), e il coreano Jeunghun Wang, che difendeva il titolo. Adrian Otaegui, 25enne di San Sebastian con un titolo nel tour datato 2017, ha preso la leadership con sette birdie e un bogey per il 66. Renato Paratore, che come Lorenzo Gagli ha interrotto la striscia di quattro tagli consecutivi, ha trovato un bogey alla 6^ buca, ma ha reagito immediatamente con quattro birdie consecutivi ai quali se ne sono aggiunti altri tre. Gagli ha girato in 70 (-2) con quattro birdie e due bogey, Andrea Pavan in 69 (-3) con cinque birdie e due bogey ed Edoardo Molinari in 74 (+2) con un birdie e tre bogey. Per Matteo Manassero 73 (+1) colpi con tre birdie, due bogey e un doppio bogey e altrettanti per Nino Bertasio con cinque birdie, due bogey e due doppi bogey, uscito dopo 36 buche per la prima volta in stagione. 

QATAR MASTERS, LA PROGRAMMAZIONE IN DIRETTA ESCLUSIVA E IN ALTA DEFINIZIONE SU SKY:


Sabato 24 febbraio:
 dalle 10 alle 14.30 (Sky Sport 2 HD)
Domenica 25 febbraio: dalle 10 alle 14.30 (Sky Sport 2 HD)

TUTTI I VIDEO DI GOLF

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi