user
14 marzo 2018

Golf, Arnold Palmer Invitational: sul green Woods e Molinari

print-icon
mol

Il fenomeno americano cerca l'80° successo della carriera dopo il secondo posto al Valspar Championship di pochi giorni fa, l'azzurro invece è a caccia della forma migliore in vista del Masters, al via dal 5 aprile. Difende il titolo in Florida l’australiano Marc Leishman

GUIDA TV: L'ARNOLD PALMER INVITATIONAL SU SKY

Tiger Woods torna subito in campo, dopo la grande prestazione nel Valspar Championship chiuso al secondo posto ad appena un colpo dal vincitore, che ha sancito il definitivo ritorno della 'Tigre' ad altissimi livelli. L'ex numero 1 del mondo prenderà parte all’Arnold Palmer Invitational (PGA Tour), sul percorso del Bay Hill Club & Lodge, a Orlando in Florida, dove sarà al via anche Francesco Molinari, dopo una settimana di riposo. Il secondo posto ottenuto al Valspar ha riportato il fenomeno americano tra i big, chiudendo un'attesa lunga 932 giorni: il 24 agosto 2015, dopo aver condotto per 2 giri il Wyndham Championship, il californiano sfiorò l'80^ vittoria in carriera sul massimo circuito americano, ottenendo però solo un 10° posto per colpa di un fatale triplo bogey alla buca 11. Da quel momento, per il 42enne di Cypress, solo delusioni. E non solo in gara. A un passo dalla resa, vicino all'addio, Woods ha invece ritrovato la spinta per rimettersi di nuovo in pista. E ora i numeri gli danno ragione: dopo il 12° posto ottenuto nell'Honda Classic, è arrivato un piazzamento d'onore davvero inatteso. Un nuovo inizio per il vicecapitano degli Stati Uniti alla prossima Ryder Cup, che ha già messo nel mirino il Masters di Augusta (5-8 aprile), primo major stagionale. Quello ottenuto in Florida è il suo miglior risultato ottenuto dall'agosto del 2013, ovvero un secondo posto al The Barclays, torneo disputato a Jersey City che aprì i play-off di FedEx Cup, le "finali" del PGA Tour, con la vittoria che sfumò solo per un forte dolore alla schiena. Furono quelle le prime avvisaglie di un problema che ha rischiato seriamente di compromettere la carriera al più forte giocatore di tutti i tempi, finito più volte sotto i ferri in questi ultimi anni. Woods ha però avuto la forza e il coraggio di rialzarsi, tra le mille difficoltà e a Palm Harbor si è reso protagonista di un autentico show, alzando gli ascolti del golf su tutte le tv internazionali e ravvivando i social network, letteralmente scatenati dopo la performance dello statunitense. Senza dimenticare l'ennesimo balzo in avanti nella classifica mondiale, dove ha guadagnato 239 posizioni in una settimana passando dalla 388^ alla 149^ piazza. E il meglio, a quanto pare, deve ancora venire.

Sul green anche Francesco Molinari

Francesco Molinari cercherà di affinare la forma in vista del Masters. E’ l’ultima gara stroke play che ha davanti, perché poi parteciperà solo al WGC – Dell Match Play con le incertezze di un evento a eliminazione diretta. Nelle prime quattro gare del 2018 ha subito un taglio e ha ottenuto tre piazzamenti tra il 25° e il 45° posto con prestazioni molto alterne. In sostanza un’occasione da non perdere per potersi presentare ad Augusta nelle condizioni migliori. “Spero in una settimana di progressi” ha scritto in un tweet il torinese. Difende il titolo l’australiano Marc Leishman in un field molto qualificato che comprende Rickie Fowler, Patrick Reed, Bubba Watson, il nordirlandese Rory McIlroy, gli inglesi Justin Rose, Tommy Fleetwood e Danny Willett, lo svedese Henrik Stenson, l’australiano Jason Day, il giapponese Hideki Matsuyama e il sudafricano Louis Oosthuizen. Consistente il montepremi, di 8.900.000 dollari.

ARNOLD PALMER, LA PROGRAMMAZIONE IN DIRETTA ESCLUSIVA E IN ALTA DEFINIZIONE SU SKY:


Giovedì 15 marzo: 
dalle 20 alle 23 (Sky Sport Plus HD)
Venerdì 16 marzo: dalle 20 alle 23 (Sky Sport 3 HD)
Sabato 17 marzo: dalle 20.30 alle 23 (Sky Sport 3 HD)
Domenica 18 marzo: dalle 20.30 alle 23.30 (Sky Sport 3 HD)

TUTTI I VIDEO DI GOLF

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi