user
25 settembre 2018

Ryder Cup 2018, attesa e spettacolo a Versailles

print-icon

In Francia cresce l'attesa per l'inizio della Ryder Cup. Anche Alessandro Del Piero e Luis Figo protagonisti sul green. E' già altissima la febbre per l'edizione 2018 della sfida Europa-Stati Uniti

“La Ryder Cup è un’altra cosa”. Me lo sentivo ripetere ogni qualcosa avevo occasione di parlarne con qualche appassionato o, meglio ancora, con qualche giocatore. Poi il golf mi ha conquistato e, già l’edizione del 2014 a Gleaneagles fu per me una conferma di quel concetto. Ma ero davanti alla TV, non dentro un evento che, per partecipazione sul posto e per spettatori in TV arriva dietro solo al Superbowl e alla finale dei Mondiali di calcio. Qui al Golf Le National di Parigi mancano ancora tre giorni al primo tee shot ufficiale, eppure la febbre da Ryder Cup è già altissima. Il martedì è il giorno dedicato alla prova campo per i due team ed è stato veramente impressionante quanta partecipazione ci fosse già alle prime ore del mattino. Tiger Woods, neanche a dirlo, è stato il più cercato e acclamato ma con un certo orgoglio posso dire di aver udito forte e chiaro il nome di Francesco Molinari tra i più gridati al momento ti di iniziare le 18 buche di prova. Questa per noi italiani è una Ryder Cup diversa, inutile girarci intorno. Abbiamo già avuto Francesco ed Edoardo nel 2010 e Francesco di nuovo protagonista del “miracolo di Medinah” nel 2012 ma stavolta stiamo parlando di uno dei giocatori più forti al mondo, elemento trainante del team europeo assieme a McIlroy e al neo numero 1 del mondo Justin Rose. Domani proseguirà il cammino verso la partenza, la tensione si farà ancora più evidente e giovedì, con la cerimonia inaugurale, saremo ufficialmente dentro questo frullatore di emozioni che si ripete ogni due anni. Prima di tutto ciò però è giusto alimentare lo spettacolo nel migliore dei modi che oggi si è tradotto nel Celebrity Match, una mini Ryder Cup tra personaggi noti americani ed europei. C’era veramente di tutto sul percorso Albatros del Golf National, dalla coppia calcistica Figo-Del Piero a quella tennistica McEnroe-Blake, da Mister Olimpiade Michael Phelps alle star di Hollywood Samuel L. Jackson e Kurt Russell fino ad arrivare all’ex segretario di stato americano Condolezza Rice. Tra qualche swing “sgangherato” e altri di sorprendente e pregievole fattura, la giornata è volata via, spinta da un vento a raffiche che, se si presentasse anche nel weekend, potrebbe rappresentare un fattore da non sottovalutare nella corsa a questa Ryder Cup 2018. Ma per questo c’è tempo, domani è solo mercoledì e il frullatore è già partito.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi