Golf, Open d'Italia: trionfa Wiesberger davanti a Fitzpatrick. Laporta e Pavan in top 10

Golf

Alessandro Lupi

Il 34enne austriaco ha vinto gli Open d'Italia piazzandosi anche la testa della leadership della Race to Dubai. Superato in volata il britannico Matthew Fitzpatrick. Dopo l'eliminazione di Francesco Molinari, buon risultato finale per due azzurri

TUTTO SUL GOLF

Sul campo dell'Olgiata Golf Club di Roma si è concluso il 76esimo Open d'Italia, torneo tra i più prestigiosi del tour europeo e facente parte delle Rolex Series. A spuntarla è stato l'austriaco Bernd Wiesberger, che con questo successo si porta in testa alla Race to Dubai e bissa il successo dello Scottish Open. Grazie al - 6 di giornata, è riuscito a scavalcare il leader dopo 54 buche, l'inglese Matthew Fitzpatrick che si è dato comunque la chance di arrivare al playoff fino all'ultimo colpo. Alla fine, score di - 16 per il vincitore e di - 15 per il secondo. Venendo ai nostri, dopo la delusione per il mancato taglio di Francesco Molinari, il pubblico si è esaltato per le prestazioni di Francesco Laporta e Andrea Pavan. Il primo ha vissuto quattro di grande golf, riuscendo a rimanere sempre in alta classifica e anche nelle ultime 18 buche ha espresso un buon gioco in tutti i settori. Per lui, giocatore del Challenge Tour, un settimo posto in un torneo delle Rolex Series è un risultato straordinario che gli dà grande morale per affrontare l'ultima parte di stagione e conquistare il pieno diritto di gioco sul tour maggiore per il 2020. Soddisfatto anche Andrea Pavan, giocatore che all'Olgiata ha mosso i primi passi golfistici e che, dopo sette buche, si è ritrovato a 3 colpi dal leader, in piena lotta per il titolo. Qualche errore di troppo tra la 11 e la 15 non gli ha permesso di arrivare così in alto ma il decimo posto finale è un altro tassello messo in una stagione brillante, che l'ha visto vincere il BMW International Open in Germania. Ha recuperato 15 posizioni Nino Bertasio, chiudendo al 34esimo posto mentre hanno concluso oltre la quarantesim Edoardo Molinari, Renato Paratore e Guido Migliozzi.

Appuntamento al 2020 con il nostro Open di casa, probabilmente ancora sul campo dell'Olgiata, come ha detto a Sky Sport24 il presidente della federazione Franco Chimenti.
 

I più letti