Caricamento in corso...
27 luglio 2017

Mondiali nuoto, Pellegrini eliminata in semifinale nei 100 sl

print-icon
Pellegrini

Federica Pellegrini, medaglia d'oro nei 200 sl (Foto Getty)

L'azzurra chiude la semifinale con il 15° tempo (54''26) e viene eliminata: "Ci ho provato: bene così" - ha dichiarato l'azzurra. Out anche la staffetta 4x200 sl. Pizzini esce dalla finale dei 200 rana, fuori Restivo nei 200 dorso

L’avventura di Federica Pellegrini nei 100 stile libero si ferma in semifinale. L’azzurra nuota quella che potrebbe diventare la sua gara del futuro in 54.26, che conferma che non può essere ancora la gara del presente, visti i tempi nuotati dalle migliori al mondo. Per la campionessa iridata dei 200 un comprensibile calo di tensione, che la fa nuotare in ogni caso lontano dai suoi miglior crono sulla distanza. Per l’accesso in finale sarebbe stato sufficiente nuotare il suo record italiano (53.18) che Federica ha stabilito nel 2016. Sicuramente non semplice, e in ogni caso, nei 100 stile libero, i tempi per puntare a qualcosa più di una finale per la divina azzurra, sembrano ancora proibitivi nei 

Rana sfortunata

Luca Pizzini, compagno d’allenamenti di Federica Pellegrini, è bravo a nuotare il suo personale nella semifinale dei 200 rana. Nuota per la prima volta sotto il 2.09 e con 2.08.95 realizza il miglior crono mai realizzato da un italiano con i costumi senza poliuterano. Il tempo però non gli è sufficiente per la finale, sfumata per appena 13 centesimi. Pizzini è nono, primo degli esclusi, così come era stato sempre nella rana, sia nei 50 sia nei 100, Nicolò Martinenghi, anche lui fuori dalle finali per pochissimo.  

Finali senza azzurri: 200 misti, regno Usa

Senza Micheal Phelphs e Ryan Lochte gli Stati Uniti riescono comunque a mantere il regno dei 200 misti. Ci riescono grazie a Chase Kalisz, che vince il primo titolo iridato in carriera che corrisponde anche al primo titolo individuale degli Stati Uniti in vasca a Budapest, dove a sorpresa erano rimasti ancora all’asciutto di ori fino a oggi. Dietro all’America, c’è l’Oriente: argento al giapponese Hagino, bronzo al cinese Wang.

Dressel nuovo "Califfo"

Caeleb Dressel entra nel mondo dei grandi, vince il titolo mondiale dei 100 stile con un gran 47.17 , e probabilmente segna anche l’inizio di una nuova era nella gara regina che potrebbe vederlo protagonista anche per i prossimi anni. A completare il podio dei califfi della velocità ci sono l’altro statunitense Adrian e il francese Metella.

Colpo brasilano

Etiene Medeiros vince la finale dei 50 dorso in 27.14. La brasiliana a sorpresa beffa la cinese Fu per un solo centesimo sfruttando un errore all’arrivo dell’ormai ex campionessa del mondo. Bronzo con il record europeo per la bielorussa Herasimenia che a 31anni ritorna sul podio mondiale a 10 anni di distanza.

I PIU' VISTI DI OGGI