16 dicembre 2017

Nuoto, Europei in vasca corta: Scozzoli, campione da imitare. Prima medaglia per la giovane Ilaria Cusinato

print-icon
fab

Dopo l'oro nei 50 rana, Fabio Scozzoli vince anche l'argento dietro al supersonico Adam Peaty. Un campione pazzesco che si è tatuato la sconfitta di Londra 2012 per non dimenticarla. Prima medaglia nei 200 misti per la 18enne Ilaria Cusinato, che col bonus per i maturandi si è comprata 500 euro di libri in cinese. E Federica...

GIOIA E MEDAGLIE: COS'E' SUCCESSO OGGI A COPENAGHEN

Scozzoli sbanca a Copenaghen, dopo l’oro pure l’argento. Un campione da imitare. Et voilà, il principe della rana azzurra, Fabio Scozzoli. Due giorni prima conquista l'oro nei 50 e ora fa il colpaccio con un argento nei 100 dietro al supersonico britannico Adam Peaty. Un secondo posto strappato con i denti, stampando pure il nuovo record italiano migliorandolo di ben 34 centesimi (56”15). Il 29enne romagnolo è l'uomo copertina dell'Italia a Copenaghen. L'abbiamo già definito esempio di resilienza, di chi non molla, dopo infortuni fisici e scelte tecniche non felici. Di chi si ricorda tutto, come l'orario della finale delle Olimpiadi a Londra 2012, dove era tra i favoriti, una medaglia quasi scontata nei 100 rana salvo poi andare in tilt e toppare. Erano le ore 20.10. L’orologio con quell’ora esatta Fabio se l' è tatuata sul petto, sopra al cuore. Uno che si tatua la sconfitta, per non dimenticarla, e poi si rialza in questo modo merita solo una stima infinita. Chiude settimo nella stessa finale il 18enne Martinenghi con ancora un nuovo record del Mondo juniores (57”27). Nicolò e una collezione da rimirare.

 

🥉🥉BRONZO ITALIA 4x50SL(1’29”38)👏🏼👏🏼 Luca Dotto 20.87 Marco Orsi 20.74 Federica Pellegrini 24.12 Erika Ferraioli 23.65

Un post condiviso da FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO (@federnuoto) in data:

La prima medaglia di Ilaria la studentessa, L’ennesima di Federica, super campionessa

Non si è lasciata scappare la prima vera occasione nel mondo dei grandi Ilaria Cusinato con un bronzo nei 200 misti che sa di speranza (2'08"18, primato personale). Ragazza di rara educazione la neo diciottenne di San Martino di Lupari (Padova), che l'anno scorso si è trasferita ad Ostia sotto gli occhi attenti e intransigenti del Moro, Stefano Morini, allenatore pure di Paltrinieri e Detti. E pensare che un tecnico a 14anni le aveva consigliato di smettere con il nuoto. Ilaria si alterna tra i banchi di scuola di mattina e gli allenamenti di pomeriggio. Frequenta il liceo linguistico, sa quattro lingue e con il buono di 500 euro del governo, assegnato ai maturandi, si è comprata 500 euro di libri in cinese perchè lo sta studiando da sola. Chapeau.
Deve studiare uno spazio dove poter mettere l'ennesima medaglia in bacheca Federica Pellegrini grazie alla 4x50stile mista, uomini con donne. Luca Dotto parte con il gas ancora sotto i 21” (20”87), Marco Orsi tiene il ritmo in 20”74, poi appunto Federica che resta a ridosso del podio (24”19) e lancia in ultima frazione Erika Ferraioli. La romana si supera, da gajarda (23”65) e così sul podio ci salgono quattro facce davvero di bronzo.
 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Olimpiadi LIVE: Goggia, oro storico in discesa

Ranieri: "Nazionale? Se mi chiamano ci sono"

Conte: "Servirà impresa. Italia? Tutto possibile"

Mou: "Montella? E' italiano... sa difendere bene"

Sudafrica, torello irriverente: avversari umiliati

Il piccolo Misha e la domanda a Di Francesco

Sarri vuole fumare? Il Lipsia gli crea una stanza

De Vrij saluta: "Lazio, dispiace andare via così"

Youth League, Inter fuori con il Manchester City

Tonucci: "Cannavaro il mio punto di riferimento"

Totti-Monchi, risate e tweet al freddo di Kharkiv

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI