Bebe: "Finalmente anche noi paralimpici come tutti gli atleti"

Scherma

Anna Maria Di Luca

In una vivace diretta Instagram la campionessa paralimpica di scherma, Bebe Vio, ed il Ministro delle Politiche Giovanili e dello Sport, Vincenzo Spadafora,  hanno spiegato il significato dell Riforma dello Sport per gli  atleti paralimpici che ora possono accedere ai gruppi sportivi militari e civili 

Bebe Vio, campionessa mondiale ed europea in carica di fioretto individuale paralimpico, non si smentisce. Ha partecipato ad una diretta Instagram con il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora per spiegare in parole semplici e soprattutto concrete il significato del  Decreto della Riforma dello Sport che è stato approvato dal Consiglio dei Ministri il 25 novembre, e che riguarda gli atleti paralimpici che ora possono avere accesso, in maniera indeterminata, ai gruppi sportivi militari e civili. Vivace come sempre Bebe si è fatta spiegare per filo e per segno, come accedere, chi può accedere e quali sono i tempi. Il Ministro Spadafora ha detto che si entrerà per concorso riservato agli atleti paralimpici, che si terrà conto di chi è già in alcuni gruppi sportivi e  che potrà, da ora, essere alla stregua di tutti gli altri atleti. Bebe ha anche ricordato un aneddoto, quando alla consegna dei "Collari d'Oro", lei si è ritrovata accanto al nuotatore Gregorio Paltrinieri, anch'egli Fiamme Oro come lei, ma sentendosi non completamente del gruppo sportivo con i cui colori comunque gareggia. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche