27 dicembre 2016

Slalom gigante di Semmering, terza Manuela Moelgg

print-icon
man

Manuela Moelgg in azione durante il gigante di Semmering (Getty)

Grazie soprattutto a una splendida prima manche, la sciatrice azzurra trova il suo primo podio stagionale e conferma lo splendido momento dello sci femminile italiano, che in questa stagione ha sempre chiuso almeno nelle prime tre posizioni in tutte le prove di slalom gigante. Quarta Marta Bassino, Sofia Goggia out nella prima manche

Lo sci azzurro è donna e vincente. Ancora una volta, sempre in slalom gigante. A far sventolare il tricolore sulle nevi della Coppa del Mondo questa volta è Manuela Moelgg, che grazie soprattutto a una splendida prima manche ha centrato il terzo posto sulla pista di Semmering. Proprio lì dove, oramai sei anni fa, l'azzurra era riuscita a ottenere il suo ultimo miglior risultato, sempre un terzo posto. E' un'Italia che vince e convince dunque quella dello slalom gigante femminile, nel quale in questa stagione le italiane sono sempre salite sul podio. In totale invece ora sono 15 i podi della spedizione azzurra, ottenuti con ben 9 atleti diversi. Una valanga: rosa, azzurra, ma soprattutto italiana.

Chi ben comincia... - Come detto Manuela è riuscita a salire sul podio soprattutto grazie a una grande prima manche, nella quale si era piazzata seconda, alle spalle solo dell'inarrivabile Mikaela Shiffrin, prima anche al termine della seconda manche e tornata leader della classifica generale con 55 punti di vantaggio sulla Gut proprio grazie a questo successo. Nella seconda manche la Moelgg è riuscita ad amministrare il vantaggio, controllando il ritorno di Tessa Worley (seconda con 78 centesimi di ritardo dall'americana e 31 di vantaggio sull'italiana) e di Lara Gut, che ha chiuso quarta a 15 centesimi dalla Moelgg. Bene, ma fuori dal podio, anche Marta Bassino che dopo il terzo crono nella prima manche ha chiuso col quinto tempo complessivo.

Le altre azzurre - A Sommering si sciava dopo l'annullamento della prova di Courchevel dello scorso 20 dicembre, sospesa a causa del forte vento quando al comando c'erano Sofia Goggia e Federica Brignone. Proprio la Goggia (già 6 podi in questa stagione) era attesissima alla vigilia, ma l'azzurra è uscita durante la prima manche per aver saltato una delle ultimissime porte mentre era nettamente in testa (ma la Shiffrin ancora doveva scendere). Le altre azzurre: 19esima Francesca Marsaglia, 21esima Elena Curtoni, mentre sono uscite la sorella Irende durante la prima manche e Federica Brignone nella seconda. 

La valanga è azzurra, ora sono 15 i podi in stagione. Il punto di Elisa Calcamuggi

Tutti i siti Sky