24 gennaio 2017

Gigante S. Vigilio: vince la Brignone, Bassino 3^

print-icon

3^ vittoria in carriera per la valdostana Federica Brignone, in testa anche dopo la prima manche. Sul podio pure Marta Bassino, terza a soli 2 centesimi dalla francese Worley

Un'Italia gigante a Plan de Corones. Federica Brignone conquista la terza vittoria in carriera, a distanza di oltre un anno dall’ultima volta in gigante (Soelden, 2015). Già in testa dopo la prima manche, la valdostana ha chiuso con 55 centesimi di vantaggio sulla leader di specialità, la francese Tessa Worley. A un soffio da lei (appena 2 centesimi), l’altra azzurra Marta Bassino. Per la giovane 20enne è il secondo podio dopo il terzo posto di inizio stagione nel gigante di Soelden.

Era dal Lienz 2007 che l'Italia non portava 2 ragazze contemporaneamente sul podio: allora furono Denise Karbon (prima) e Nicola Gius (terza)

Classifica di Coppa - Quarto posto per Lara Gut che guadagna punti preziosi su Mikaela Shiffrin, leader di coppa, che ha chiuso al quinto posto dopo il nono della prima manche.

Le altre azzurre - La migliore italiana dopo Brignone e Bassino è stata Irene Curtoni, ottava. Sofia Goggia, settima dopo la prima manche, ha commesso un errore nella seconda e ha chiuso 11^. 14^ invece la padrona di casa Manuela Moelgg. 20° e 21° posto per Francesca Marsaglia ed Elena Curtoni

Mondiali alle porte - Ora le protagoniste della Coppa del Mondo si trasferiscono direttamente a Cortina per il week end di velocità nella località che ospiterà i Mondiali del 2021.

Brignone: "Vincere qui è fantastico" - "Vincere in Italia è fantastico, ancor di più farlo con un’altra compagna di squadra sul podio", è la reazione dopo la fantastica vittoria di Federica Brignone che a 26 anni ha agguantato, sulla difficile pista Erta di San Vigilio di Marebbe-Plan de Corones, la sua terza vittoria in carriera. "In questa stagione le cose in gigante non erano andate bene come avrei voluto - ha aggiunto - e mentre in prova rendevo a dovere in gara non riuscivo a fare altrettanto. Avevo paura che mi succedesse anche stavolta, ma in questo mio fratello Davide, nella pausa tra le due discese, mi ha aiutato parecchio. Al via ho anche sentito che Marta era passata in testa e questo mi ha ancor più dato la carica", ha aggiunto raggiante la ragazza di Courmayer.

Le parole di Marta Bassino - E’ raggiante anche Marta Bassino, soli 20 anni ed ex campionessa mondiale juniores, minuta ma grintosa piemontese di Borgo San Dalmazzo: "Sono eccitatissima! Per me è davvero un sogno. So di aver sempre sciato bene in questa stagione per me speciale, tanto che sempre sono stata vicino alle migliori".

Siparietto Brignone-Bassino: "Mi hai lavato con lo spumante"

Tutti i siti Sky