25 gennaio 2017

Ostrava, la Kostner non delude: è terza nel corto

print-icon

Agli Europei di pattinaggio in Repubblica Ceca l'azzurra chiude al terzo posto il programma corto con il punteggio di 72.40, alle spalle delle russe Medvedeva (78.92) e Pogorilaya (74.39). Venerdì la gara femminile si concluderà con il programma libero. Ottava Roberta Rodeghiero

Quanto vale la grazia, quanto valgono l’armonia e l’eleganza? Nel pattinaggio si cerca una risposta, i giudici devono dare un valore numerico non solo alla tecnica ma anche a grandezze che si colgono più propriamente con gli occhi e col cuore.

Il valore assegnato al programma corto di Carolina Kostner agli Europei di Ostrava è 72. 40. Carolina è in terza posizione e venerdì cercherà di continuare la sua collezione di podi consecutivi arrivata a quota 29. 29, come l'età di Carolina che mancava da tre anni dalle competizioni, e che nonostante tutto quello che l’ha allontanata dal ghiaccio in questi mesi ha sempre una classe che la distingue dal gruppo. In carriera agli Europei ha conquistato 5 ori, 2 argenti e 2 bronzi. Il suo programma corto è su un assolo del batterista dei Led Zeppelin e diventa con la sue pattinate musica per immagini. C'è un pò di velocità in meno rispetto al passato, qualche imperfezione che si può migliorare, ma chi sta davanti è la nuova generazione del pattinaggio, le russe Medvedeva (78.92) e Pogorilaya (74.39), che hanno anche 12 anni meno di Carolina.

Quando la Kostner debuttò agli Europei nel 2003, il nuovo fenomeno Medvedeva, che non perde una gara dal 2015, aveva tre anni. Il ritorno alle gare della Kostner è un risultato eccezionale soprattutto per questo. Nessuna della sua epoca pattina ancora o lo fa rimanendo competitiva. Grande merito di una pattinatrice che costringe ancora i giudici a dare un valore alla bellezza.

Tutti i siti Sky