user
17 aprile 2018

Surf, ore di paura in Australia: gara sospesa per l'attacco di uno squalo

print-icon
tav

Uno squalo di circa 4 metri ha attaccato il 41enne surfista argentino Alejandro Travaglini. L'uomo, che si stava allenando nelle acque di Gracetown, in Australia, è stato trasportato in ospedale con l'eliambulanza: diverse lesioni alla gamba destra. Sospese le gare della World League

Una gara della World League di surf, disciplina che da Tokyo 2020 farà parte delle Olimpiadi, in programma nei dintorni di Perth, è stata rinviata dopo che uno squalo ha attaccato un 37enne argentino che si stava allenando nelle acque antistanti a Gracetown, in Australia (a sud di Perth).

Alejandro Travaglini, così si chiama il surfista, è riuscito comunque a salvarsi e, dopo essere stato immediatamente soccorso, una volta tornato a riva, è stato trasportato in ospedale a bordo di un elicottero. Non correrebbe pericolo di vita.

Questo fatto ha comunque convinto gli organizzatori a rinviare la gara della World League, per avere il tempo di rinforzare le misure di sicurezza con l'ausilio di droni e uomini a bordo di jet ski. Il commissioner Jessi Miley-Dyer ha spiegato: "Dobbiamo essere certi che le acque siano sicure per i nostri atleti, e controlleremo con ogni mezzo a disposizione".

Nel frattempo alcuni assistenti bagnanti di servizio nelle spiagge della zona hanno riferito che uno squalo lungo circa quattro metri è stato avvistato in zona anche due ore dopo aver aggredito Travaglini, e avrebbe attaccato un altro surfista, di 41 anni, salvatosi nonostante varie lesioni alla gamba destra. 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi