25 aprile 2017

Wrestling, Cesaro: "Grazie all'Italia ora sono in WWE"

print-icon
ces

L'atleta della World Wrestling Entertainment si racconta in esclusiva a Sky Sport. Ha parlato dei suoi esordi in Italia, dell'amore per il caffè, della faida con gli Hardy Boyz, di WrestleMania. Ma soprattutto del tour WWE in Italia: a Roma il 3 maggio e a Bologna il 4. Cesaro, insieme alle superstars di WWE Raw sarà in azione questa sera alle 19.00 su Sky Sport 2 (canale 202)

Il superman Svizzero Cesaro, uno degli atleti WWE con maggior esperienza internazionale si appresta ad arrivare in Italia insieme al tour WWE che farà tappa mercoledì 3 maggio al Palalottomatica di Roma e giovedì 4 maggio all’Unipol Arena di Bologna. Noi di Sky Sport gli abbiamo fatto qualche domanda in esclusiva. Cesaro, insieme alle superstars di WWE Raw sarà in azione questa sera alle 19.00 su Sky Sport 2 (canale 202)

Sei un atleta che ha girato il mondo in questi anni e sappiamo che ti sei esibito anche in Italia diverse volte prima del tuo arrivo in WWE. Hai qualche ricordo speciale del nostro Paese?
Io amo immensamente il vostro Paese, ogni volta che vengo in Italia mi sento a casa. Ricordo i tempi andati quando mi sono esibito qui anche davanti pochi presenti nelle federazioni minori: c’era sempre grande entusiasmo e quel percorso è stato fondamentale per acquisire l’esperienza necessaria ad arrivare in WWE. Inoltre, per me che sono un grande estimatore del caffè, non c’è posto migliore dell’Italia per gustarlo.

Parlando di qualcosa di recente, invece, qual è stata la tua reazione a WrestleMania alla vista degli Hardy Boyz sulla rampa di accesso al ring?
Beh, a dire il vero mi sono un po’ innervosito alla loro vista. A differenza dei fan, invece, che sono letteralmente esplosi in un boato appena è partita la loro musica. Di fatto, un altro team si era aggiunto alla battaglia e le possibilità di vittoria si stavano assottigliando: infatti, hanno vinto proprio loro. Ma domenica notte a Payback (in programma domenica 30 Aprile alle 2.00 in diretta in pay per view su Sky Primafila con il commento in esclusiva in italiano) proveremo a riconquistare i titoli in modo da arrivare in Italia con le cinture di Campioni di Coppia sulle nostre spalle.

Da quando gli Hardys sono tornati, hai avuto la possibilità di affrontarli sia in match di coppia che in singolar tenzone (vs. Jeff Hardy). Che impressione ti hanno fatto?
Posso assolutamente affermare che non hanno perso lo smalto dei tempi andati, sono ancora bravi come me li ricordavo ma penso anche che non esistano atleti migliori di me e Sheamus per contrastarli. Il mio compagno è un atleta formidabile a cui manca solo il titolo intercontinentale per diventare Gran Slam Champion e devo dire che aggiungere eventualmente un altro titolo, come Campioni di Coppia, al nostro palmares non sarebbe affatto male. A Payback vogliamo tornare campioni.

La locandina del tour europeo della WWE

Cosa ti senti di promettere all’Universo WWE italiano che si presenterà in massa la settimana prossima in occasione degli show WWE previsti a Roma e Bologna?
Non vedo l’ora che arrivi la settimana prossima. Io amo l’Italia. Ogni volta che veniamo in Italia i fan ci accolgono in maniera calorosa e con entusiasmo. L’energia che ti trasmettono è fenomenale. Ci vediamo la settimana prossima, insomma.

Visto che tu sei un atleta che ha sempre avuto una grande attenzione nei confronti dei giovani talenti e degli emergenti in genere, chi credi, tra gli atleti appartenenti allo show giovane della WWE, NXT (in programma tutti i venerdì alle 19.00 su Sky Sport 2, canale 202) sia già pronto a compiere il grande passo nel main roster?
Credo che questo sia un momento di grossi cambiamenti per quanto riguarda NXT. Stiamo assistendo ad una sorta di cambio della guardia nei quartieri alti dello show. Nel corso degli ultimi mesi, i numerosi talenti che hanno dominato gli ultimi due anni a NXT sono passati al main roster e dunque ora i nuovi atleti potranno mettersi in mostra nello show. Aleister Black è uno di questi.

Tutti i siti Sky