Caricamento in corso...
02 novembre 2015

Caserta sbanca Bologna nel posticipo, all'overtime è 85-90

print-icon
cin

Cinciarini è stato uno dei protagonisti del successo di Caserta a Bologna (Ciamillo/Castoria)

La Pasta Reggia trova il secondo successo di questo campionato nel Monday night della quinta giornata di Serie A. Per l'Obiettivo Lavoro è il quarto ko stagionale

Caserta ha vinto dopo un supplementare, ridimensionando le ambizioni della Virtus Bologna, brutta e inconcludente, che non è mai stata in vantaggio, ma è sempre stata costretta a rincorrere. Nei primi tre quarti Caserta ha guidato anche in doppia cifra (30-19, 46-35) prima che Bologna toccasse la parità a quota 50. Negli ultimi 10' Bologna è risalita da -7 (60-67) per il 69-69, poi punto a punto fino al 76-76 che è valso il supplementare. Nei 5' dell'overtime la Virtus è andata avanti 82-81, poi 84-84, ma lì si è fermata e Cinciarini a 30" dalla sirena ha messo l'unica sua tripla della partita (su 7) per il +3 (87-84).Poi liberi singoli di Mazzola, mentre l'1/2 dalla lunetta dell'ex Gaddefors (a 14") ha scritto il +3 che ha portato alla vittoria con i due liberi di Cinciarini sul fallo virtussino. Senza Ray e con Pittman a mezzo servizio, Bologna senza un play vero ha giocato sulle iniziative individuali (Mazzola, Gaddy e Odom) senza cercare di costruire un gioco plausibile contro Caserta che peraltro con 14 palle perse nel secondo tempo (sulle 19 totali) ha favorito il rientro di Bologna.
 


Caserta, senza Jones e Siva, ha puntato sull'esperienza di Amoroso (altro ex) e Cinciarini (ottimo in regia), oltre alla grinta dell'ex Gaddefors, per guidare una gara che con qualche errore in meno ai liberi di Hunt avrebbe condotto in porto ben prima.

EUROBASKET 2017, TUTTI I VIDEO

Tutti i siti Sky