12 ottobre 2017

Basket: Eurolega, Milano resiste 35'. Vince il CSKA Mosca 93-84

print-icon

Sconfitta a testa alta dell'Olimpia in casa di una delle formazioni più forti d'Europa. L'AX spreca 16 punti di vantaggio, poi De Colo, Rodriguez e Higgins fanno la differenza. Inutili i 17 punti di Goudelock e i 16 di Micov

EUROLEGA, RISULTATI E CLASSIFICHE

Parte con una sconfitta a testa alta la stagione di Eurolega dell'AX Milano. Nella prima giornata, la squadra di Simone Pianigiani è stata battuta 93-84 dal CSKA Mosca, indubbiamente una delle favorite per conquistare un pass per le Final Four di Belgrado. Dopo un primo tempo da sogno (30 punti segnati in 10' e un massimo vantaggio di 16 lunghezze), l'Olimpia ha subito la prevedibile reazione dei russi, trascinati dai 20 punti con altrettanti tiri di Sergio Rodriguez, dai 19 in 21' di un De Colo protagonista nel finale e dai 21 di Higgins. L'AX ha pagato caro anche la superiorità a rimbalzo dei padroni di casa (34-24, di cui 12 di Clyburn) e le 12 palle perse, di cui ben 11 nel secondo tempo. Le Scarpette Rosse hanno comunque dato filo da torcere al CSKA per 35' grazie ai 17 punti di Goudelock (ma 0/6 da tre), ai 16 di Micov e ai 15 di Guidaitis. 

Olimpia, un primo tempo da fenomeni

Pianigiani prima del match sprona i suoi a divertirsi in una partita in cui l'Olimpia ha poco da perdere. Milano parte a razzo con il grande ex Micov (due Final Four con il Cska, 10 punti 17 di valutazione all'intervallo) e Theodore che portano gli ospiti avanti 11-4, con tre triple nei primi quattro possessi che costringono Itoudis al time-out dopo 2'30" di gioco. L'Olimpia prosegue il suo stato di grazia nella metà campo offensiva (7/9 dal campo con l'80% dalla lunga) e con la tripla di M'Baye e 4 punti di Tarczewski tocca il massimo vantaggio sul +14 (26-12 all'8'). Il CSKA non trova subito l'impatto sperato da Sergio  Rodriguez dalla panca (2 punti e altrettante palle perse) e Milano scappa via al termine di un primo quarto al limite della perfezione (30-16). Dopo aver doppiato i russi nel punteggio, le percentuali dell'AX si abbassano, mentre Hunter fa la voce grossa sotto i tabelloni. Da uno dei 5 rimbalzi offensivi del centro americano nel solo secondo periodo, arriva la tripla di Higgins che riporta il CSKA sotto la doppia cifra di svantaggio (33-24 al 14') e che costringe Pianigiani al time-out. Le urla del coach senese si fanno sentire, con l'Olimpia che torna a +14 prima che il Chacho Rodriguez, con due triple da fenomeno e 8 punti in fila dimezzi lo svantaggio (41-34 al 18'). Ci pensano Goudelock (11 punti all'intervallo) e Bertans sulla sirena a ridare la doppia cifra di vantaggio, quest'ultimo con un coast-to-coast più lay-up che fissa sul tabellone il 48-38 con cui si va al riposo.

La rimonta CSKA e la firma di De Colo

Il CSKA rientra in campo molto aggressivo, rendendo difficile ogni tiro a Milano e apre un parziale di 11-2, trascinato dagli ispirati Rodriguez e Higgins, che riporta in equilibrio il match (50-49 al 24'). Theodore fatica in attacco (2/7 dal campo nei primi 16' di gioco), Pianigiani ributta nella mischia un Kalnietis con 3 falli, ma il sorpasso è in agguato e arriva puntuale al 25' (50-51), nonostante un De Colo a lungo in panchina. Dopo un lungo torpore, l'AX si risveglia e con Bertans (14 punti e 2/2 da tre)  e Gudaitis (15 punti e 11/12 dalla lunetta per il centrone lituano) rimette la testa avanti sul 57-53 al 27'. I padroni di casa, in fiducia, alzano le percentuali dalla lunga (5/10), ma Milano, nonostante le 6 palle perse nel periodo, tiene botta e arriva all'ultimo mini riposo comunque a contatto (64-65 al 30'). De Colo si mette in partita con un assist delizioso e un canestro, mentre Milano perde un positivo Gudaitis per 4 falli proprio nel momento più delicato del match, che prosegue sul filo dell'equilibrio (70-71 al 33'). A far la differenza nel finale sono la difesa di ferro e i colpi dei campioni moscoviti, con la prima tripla della partita di Westermann che dà al CSKA il massimo vantaggio sull'80-72 a 4' dalla fine. Mosca controlla, grazie anche al crollo delle percentuali dell'Olimpia dalla lunga (7/20) e porta a casa la vittoria 93-84. Per Milano un ko a testa alta e un buon inizio della campagna europea, che prevede un calendario iniziale terribile: giovedì prossimo, al Forum, arriva il Fenerbahce campione in carica di Obradovic e Datome. 

CSKA Mosca: Higgins 21 punti, Rodriguez 20, De Colo 19
AX Milano: Goudelock 17, Micov 16, Gudaitis 15

I PIU' VISTI DI OGGI