22 gennaio 2018

Serie A, Virtus Bologna: tre giornate ad Alessandro Gentile dopo la maxi rissa contro il Trento

print-icon
ris

Una multa alla Segafredo Virtus Bologna e tre giocatori squalificati tra i virtussini e i giocatori della Dolomiti Energia Trento. Sono queste le decisioni del giudice sportivo della federbasket, Andrea Tavazza, in seguito alla maxi rissa di Trento-Bologna di campionato. Lo scontro tra diversi giocatori aveva portato all'interruzione della gara per 10 minuti

SERIE A, LA SEDICESIMA GIORNATA

Dopo aver esaminato i referti arbitrali, il giudice sportivo della federbasket ha squalificato per tre giornate Alessandro Gentile della Segafredo Virtus Bologna. Questo il comunicato: "Perché, a seguito dell'atto di violenza commesso da un atleta avversario nei confronti di un compagno di squadra (il fratello Stefano n.d.r.), colpiva con un pugno il predetto avversario. Inoltre, Gentile continuava a minacciare e a cercare di entrare in contatto con l'avversario, agitando il pugno nei suoi confronti, fatto che non degenerava per l'intervento, non agevole, da parte degli altri giocatori". Due giornate, invece, al messicano della Dolomiti Energia Trento, Jorge Ivan Gutierrez, con questa motivazione: "Durante un tentativo di recuperare il pallone che coinvolgeva diversi giocatori colpiva con un pugno un tesserato avversario". Squalificato anche Dominique Sutton della Dolomiti Energia, che si era alzato dalla panchina per provare a farsi giustizia da solo. "A seguito di una rissa oltrepassava l'area della panchina. Fatto che non degenerava per il pronto intervento dei dirigenti presenti". Sutton eviterà il turno di stop, come a regolamento, pagando un'ammenda di tremila euro. Bologna pagherà 1.100 euro "per comportamenti atti a turbare il regolare svolgimento della gara (utilizzo di fischietti) e per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Da Goggia a Pellegrino: gli italiani in gara oggi

Olimpiadi LIVE: Goggia, oro storico in discesa

Ranieri: "Nazionale? Se mi chiamano ci sono"

Conte: "Servirà impresa. Italia? Tutto possibile"

Mou: "Montella? E' italiano... sa difendere bene"

Sudafrica, torello irriverente: avversari umiliati

Il piccolo Misha e la domanda a Di Francesco

Sarri vuole fumare? Il Lipsia gli crea una stanza

De Vrij saluta: "Lazio, dispiace andare via così"

Youth League, Inter fuori con il Manchester City

Tonucci: "Cannavaro il mio punto di riferimento"

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI