user
28 ottobre 2018

Basket, Serie A: continua la marcia di Milano e Venezia

print-icon
oli

Nella quarta giornata del campionato italiano continua la marcia di Milano e Venezia, ancora a punteggio pieno dopo le vittorie rispettivamente contro Pesaro e Trento

Quarta giornata agli archivi con conferme e sorprese: le conferme appartengono alla coppia di testa che continua la sua marcia senza ancora nessuna sconfitta in casella. Milano e Venezia chiudono agevolmente le loro pratiche esterne mettendo entrambe undici giocatori su dodici a referto: la Reyer asfalta Trento 64-87 lasciando la finalista scudetto dell’anno scorso ancora a quota 0 vittorie in mezzo ad una crisi pericolosa, il migliore in campo è Daye con 21 punti ma ancora un’ottima prova di Stefano Tonut a quota 12 con un solo errore dal campo, l’Olimpia gestisce energie e titolari, distribuendo il minutaggio a Pesaro: 82-97 il finale con il solito James a metterne 19 in 24 minuti. Le sorprese stanno subito dietro: un quartetto che oltre a Sassari include 3 lombarde. Cantù, Varese e Cremona non erano certo tra le probabili damigelle d’onore di questo campionato ma i fatti dicono il contrario: nel festival degli attacchi Cantù batte Reggio Emilia 101-95 e la sfida nella sfida è stata quella tra Mitchell, nelle file canturine, e Ledo in quelle emiliane: 36 punti con 6 su16 da 2, 5 su11 da tre e 9 su 10 ai liberi per il primo, 41 a referto per il secondo con 6 su 13 5 su 17 e 14 su 16 in quaranta minuti divertenti. Anche Varese vince in casa, 78-66 su Trieste mettendo ancora in campo il sistema collettivo di coach Caja con 5 giocatori in doppia cifra e ad oggi la miglior difesa del campionato. Vittoria in trasferta invece per Cremona che non finisce di sorprendere: 66-84 a Bologna sulla Virtus e tra tanti stranieri ancora una partita da protagonista per Paolo Ricci che sta vivendo un momento d’oro e, dopo i 20 di settimana scorsa, ne aggiunge 16 in questa. 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi