Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
28 giugno 2019

Europei Basket femminile, i risultati della 2^ giornata: la Slovenia elimina la Turchia

print-icon

Seconda giornata di partite agli europei di basket femminili: di nuovo tutte le sedici squadre in campo tra Riga, Nis e Zrenjanin. Nel girone dell'Italia la Slovenia vince in volata sulla Turchia e regala il passaggio del turno alle azzurre

Segui gli europei di basket femminili in esclusiva sui canali Sky Sport dal 27 giugno al 7 luglio

CALENDARIO E RISULTATI - CLASSIFICHE

ITALIA-SLOVENIA, IL RACCONTO DELLA PARTITA

LA SITUAZIONE NEL GIRONE DELLE AZZURRE

Gruppo A (Riga)

Lettonia-Ucraina 82-74

Altra partita, altra prestazione vicina ai 30 punti di Alina Iagupova e altra sconfitta per l’Ucraina. La stella in giallo ha chiuso con 28 punti con 8 rimbalzi, 7 assist e 5 assist, ma ha anche commesso cinque palle perse e tirato 4/16 da tre punti. Più misurate invece le padrone di casa lettoni, che hanno tirato 7/15 dalla lunga distanza di squadra guidate da un’eccellente Elina Dikaioulauk, autrice di 33 punti con 6 rimbalzi e 7 assist grazie a 11/17 dal campo. Ottima anche la prova di Zenta Melnika (18 con 8/9 al tiro) e Kate Kreslina-Ieva Pulvere (20 punti in coppia).

Spagna-Gran Bretagna 67-59

La Spagna vince ancora e conquista la seconda partita e la testa nel girone A, battendo la Gran Bretagna per 67-59. La migliore giocatrice tra le spagnole è Astou Ndour, autrice di 23 punti in 26 minuti grazie a un semi-perfetto 11/13 dal campo, condito con otto rimbalzi e un eloquente +21 di plus/minus. Il suo impatto è devastante sulla gara, con la Gran Bretagna che si aggrappa invano a Temi Fagbenle che chiude con 20 punti e non molla mai fino al termine della sfida. Una partita che condanna le britanniche a rinunciare al primo posto nel girone, ma con il barrage e una possibile qualificazione ai quarti di finale a portata di mano.

Classifica: Spagna 2-0, Gran Bretagna 1-1, Lettonia 1-1, Ucraina 0-2

Gruppo B (Riga)

Repubblica Ceca-Svezia 71-64 - Highlights

Repubblica Ceca e Svezia hanno dato vita a una partita pazzesca, contrassegnata da un differenziale di ben 30 punti. Le svedesi infatti erano in totale controllo della gara salendo fino al +17 nel primo tempo guidate da Amanda Zahui (19 punti alla fine), ma nel secondo tempo le ceche hanno pescato una prestazione straordinaria di Renata Brezinova, capace di segnare 23 punti uscendo dalla panchina con 8/13 al tiro e 4/7 da tre punti. Per capire quanto sia pazzesca la sua giornata, basti pensare che tutte le altre riserve ceche hanno segnato in tutto 3 punti… La Repubblica Ceca ha finito per vincere comodamente di 13 lunghezze: entrambe le squadre hanno ora un record di una vittoria e una sconfitta.

Montenegro-Francia 53-88 - Highlights

Nessun problema per la Francia, che conquista la seconda vittoria in altrettante partite dominando il Montenegro dall’inizio alla fine. I 15 punti in 18 minuti di Marine Johannes bastano e avanzano per guidare una squadra che ha mandato a referto 11 giocatrici su 12, tra cui anche la 17enne Iliana Rupert (la giocatrice più giovane del torneo). La Francia è ora certa di accedere alla seconda fase del torneo, anche se per conquistare il primo posto dovrà sconfiggere anche la Svezia nell’ultima partita.

Classifica: Francia 2-0, Repubblica Ceca 1-1, Svezia 1-1, Montenegro 0-2

Gruppo C (Nis)

Slovenia-Turchia 62-55 - Highlights

Nonostante la pesante assenza del centro Eva Lisec, la Slovenia vince con le unghie e con i denti la partita contro la Turchia, complicando un po’ i piani per l’Italia. Protagonista assoluta Teja Oblak con 18 punti, ispirati dai 12 assist di Nika Baric (record nel torneo finora) e sostenuta dal supporto di Annamaria Prezelj con 13 punti, tra cui la tripla che ha piegato la resistenza delle turche nel finale. Kiah Stokes ha fatto la voce grossa sotto canestro chiudendo con 17 punti e 19 rimbalzi, ma la panchina ha prodotto esattamente zero punti – scendendo a un record di 0-2 nel girone. Con questo risultato le azzurre sono certe di non arrivare ultime, ma possono solo vincere se vogliono arrivare prime nel girone.

Italia-Ungheria 51-59

L'Italia lotta, chiude in vantaggio il primo tempo, ma si arrende negli ultimi 10 minuti contro l'Ungheria per 59-51 in una sfida in cui è stata costretta a inseguire per buona parte del match. Una gara in cui sono venuti fuori i limiti soprattutto offensivi delle ragazze di coach Marco Crespi, costrette ad alzare bandiera bianca nel quarto periodo sotto i colpi di Turner e Horti. Una sconfitta che lascia l'amaro in bocca, permette all'Ungheria di conquistare aritmeticamente il primo posto nel girone, ma regala all'Italia l'accesso al barrage per puntare a ottenere un posto ai quarti di finale: domenica alle 18.30 con la Slovenia sarà un vero e proprio spareggio, chi vince si prende il secondo posto nel raggruppamento e un posizionamento migliore in vista del testa a testa per arrivare alla fase a eliminazione diretta. 

IL RACCONTO DELLA GARA DELL'ITALIA CON L'UNGHERIA

LA SITUAZIONE DEL GRUPPO C DELLE AZZURRE

Group D (Zrenjanin)

Belgio-Bielorussia 61-69

La sorpresa di giornata arriva dal girone della morte, dove la Bielorussia – dopo la tremenda sconfitta all’ultimo tiro contro la Serbia – si prende la rivincita con gli interessi ai danni del Belgio. Decisivo l’ultimo quarto nel quale le bielorusse hanno tenuto le favorite avversarie a soli 9 punti, guidate dall’altra parte dai 19 di Alexandria Bentley e i 15 di Anastasiya Verameyenka (le uniche due giocatrici in doppia cifra). Alle belga non bastano i 23 punti con 9 rimbalzi della fuoriclasse Emma Meesseman, scendendo a un record di 1-1 così come la Bielorussia.

Serbia-Russia 77-63

Le padrone di casa della Serbia vincono una partita fondamentale contro la Russia e si prendono il primo posto nel gruppo D, ipotecando così il passaggio del turno in maniera diretta senza passare dal barrage di qualificazione. Una vittoria arrivata grazie ai 12 punti di Jalena Brooks, ai 15 di Dajana Butulija, ai 16 di Ana Dabovic – MVP della competizione continentale quattro anni fa – e ai 14 di Nikolina Milic. Uno sforzo complessivo di squadra che mette in seria difficoltà la Russia, chiamata nell’ultima sfida del girone a battere la Bielorussia per prendersi in extremis un posto per accedere alla fase successiva, a uno scontro diretto per andare ai quarti che ora come ora sembra un miraggio.

Classifica: Serbia 2-0, Belgio 1-1, Bielorussia 1-1, Russia 0-1

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi