Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
05 settembre 2019

Mondiali basket, i risultati di oggi: l'Australia vince il big match con la Lituania

print-icon

Sesta e ultima giornata di gare per il primo turno dei Mondiali di basket. Nel Gruppo E la Repubblica Ceca batte la Turchia e passa il turno insieme agli USA (facile successo contro il Giappone). L'Australia vince il big match contro la Lituania e ha già un piede ai quarti di finale. La Grecia strappa il pass per il secondo turno con la Nuova Zelanda: tutti i risultati di giornata

Segui tutto il mondiale di basket in Cina in esclusiva sui canali Sky Sport

ITALIA, CHE PECCATO! VINCE LA SPAGNA, SIAMO FUORI DAL MONDIALE

IL CALENDARIO COMPLETO DELLE PARTITE SU SKY SPORT

Ultima giornata di gare per quanto riguarda il primo turno dei Mondiali in Cina. Partita tiratissima tra Turchia e Repubblica Ceca, vinta con merito dai secondi per 91-76 grazie a una super prestazione di squadra. Il Brasile chiude a punteggio pieno battendo anche il Montenegro (84-73), mentre il Canada si prende una vittoria importante in ottica Preolimpico contro il Senegal (82-60). Facile vittoria per la Germania contro la Giordania (92-62). Nel pomeriggio big match tra Lituania e Australia vinto dai Boomers (87-82), che si prendono il primo posto nel Gruppo H e hanno un piede già ai quarti di finale (basterà battere la Repubblica Domenicana nel prossimo girone). Team USA passeggia nell'ultima partita contro il Giappone di Hachimura (98-45), mentre la Grecia fatica fino all'ultimo ma strappa il pass per il secondo turno contro la Nuova Zelanda (103-97). Chiude il programma il facile successo della Francia sulla Repubblica Domenicana (90-56).

Repubblica Ceca-Turchia 91-76 (Gruppo E)

Eccezionale vittoria della Repubblica Ceca, che con lucidità e lavoro di gruppo batte la Turchia (che due giorni fa era andata vicinissima a battere Team USA) e accede al secondo turno dei Mondiali. Ben sei i giocatori in doppia cifra per i cechi, guidati dai 18 punti di Hruban, i 17 con 11 rimbalzi di un enorme Balvin (8/9 al tiro) e un Tomas Satoransky impreciso al tiro con 1/8 ma strepitoso in tutto il resto (10 punti, 6 rimbalzi e 7 assist). Finisce con una delusione la fase a gironi dei turchi, con Cedi Osman autore di 24 punti ma uscito per fallo antisportivo nel finale di gara, Korkmaz con 16 e 14 di Mahmutoglu, mentre Ilyasova ha “tradito” la squadra di Sarica sbagliando tutti i 9 tiri della sua partita dopo la super prestazione contro gli statunitensi.

Grecia-Nuova Zelanda 103-97 (Gruppo F)

La Grecia di Giannis Antetokounmpo fatica fino all'ultimissimo secondo, ma alla fine riesce a strappare il pass per il secondo turno aggrappandosi alle spalle dell'MVP. Per lui finalmente una prestazione degna del suo talento: 24 punti, 10 rimbalzi, 6 assist e 2 recuperi, infiammando il pubblico con 7 punti immediati (due schiacciate e una tripla). Da lì in poi però i Tall Blacks hanno dato battaglia dura e vera fino alla fine, trascinati dai 31 punti di uno straripante Corey Webster, i 18 di Tom Abercrombie e i 17 di Tai Webster, ma alla fine si sono dovuti accontentare del terzo posto nel girone - lasciando contestualmente all'Australia il pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020 in quanto nazione meglio piazzata dell'Oceania.

Montenegro-Brasile 73-84 (Gruppo F)

Partita orgogliosa del Montenegro, capace di scendere a un solo punto di distanza a 4 minuti dal termine della gara. Da lì in poi però il Brasile ha legittimato il primo posto nel Gruppo F con un parziale di 12-1, guidato dai 16 punti con 6 assist di Marcelinho Huertas e i 14 di Cristiano Felicio. Al Montenegro non sono serviti i 16 punti di Derek Needham per evitare la terza sconfitta in altrettante gare in questo Mondiale, con Nikola Vucevic autore di 8 punti e 6 rimbalzi in 13 minuti di gioco, rientrando in campo a solo due minuti dal termine pur senza aver subito apparenti falli.

Francia-Repubblica Domenicana 90-58 (Gruppo G)

Un altro facile successo per la Francia, che nel suo girone non ha praticamente mai sofferto se non in alcuni frangenti della sfida iniziale con la Germania. Contro la Repubblica Domenicana (già sicura del secondo posto) il successo è firmato dai 15 punti di Nando De COlo, seguito dai 13+8 di Rudy Gobert e dagli 11 di Mathias Lessort. Per i domenicani l'unico in doppia cifra è Victor Liz con 12, ma è chiaro che già aver superato questo gruppo è un ottimo risultato per loro: improbabile infatti che arrivi un doppio upset contro squadre del livello di Australia e Lituania.

Germania-Giordania 96-62 (Gruppo G)

Tutto felice per la Germania, che dopo aver finito avanti di dieci all'intervallo si sbarazza della Giordania nel secondo tempo, prendendosi la prima vittoria di questi Mondiali. Miglior marcatore Maxi Kleber con 18 punti, seguito dai 13 di Barthel e i 12 di Zipster, mentre Dennis Schroeder si è regalato una doppia doppia da 10 punti e 11 assist. Alla Giordania, non bastano i 17 punti di Al Dwairi e i 14 di Dar Tucker.

Australia-Lituania 87-82 (Gruppo H)

Pur soffrendo in vari momenti di tutte e tre le partite, alla fine l’Australia si mantiene imbattuta nel Gruppo H (sulla carta il più difficile del Mondiale) superando anche la Lituania al termine di una gara molto divertente. Dopo essere andati avanti anche di 15 lunghezze nel corso del primo tempo, i Boomers hanno subito la rimonta dei lituani guidati dai 19 punti di Marius Grigonis e i 15 di Lekavicius, mettendo anche la testa avanti nell’ultimo quarto. Nel finale di gara però sono stati Aron Baynes (21 punti e 13 rimbalzi) e soprattutto un freddissimo Patty Mills (23 punti e la tripla della staffa a 32.9 secondi dalla fine per il +5) a fare la differenza, regalando all’Australia un futuro più agevole: basterà infatti battere la Repubblica Domenicana per assicurarsi il passaggio ai quarti di finale.

Canada-Senegal 82-60 (Gruppo H)

Prima vittoria ai Mondiali per il Canada, che rimane in vita per un posto nei prossimi tornei Preolimpici. La squadra di coach Nick Nurse è stata guidata da Cory Joseph, miglior marcatore dei suoi con 24 punti, insieme ai 13+5+5 di Kevin Pangos e gli 11 di Melvin Ejim. Dopo essere stati anche avanti con più di 10 lunghezze di vantaggio nel corso del primo tempo, il Senegal è poi crollato nella seconda frazione di gioco nonostante i 14 punti di Mo Faye (11 erano arrivati solamente nel primo quarto).

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi