07 settembre 2008

Manchester City, spunta il nome di Kakà

print-icon
kak

La cordata araba sbarcata a Manchester potrebbe convincere il brasiliano del Milan ad aggiungersi al fianco di Robinho, ma il City dovrebbe almeno raggiungere la zona Champions

Se il Manchester City riuscisse a centrare la qualificazione alla prossima Champions League, Kakà potrebbe accettare l'offerta milionaria che gli sceicchi dell'Abu Dhabi Group stanno preparando per strapparlo al Milan. E' quanto scrive "The Observer", che ha sentito il parere di Diogo Kotscho, amico e portavoce del fuoriclasse brasiliano. "Kakà preferirebbe un club come il Chelsea, il Real Madrid o il Milan, ma non si sa mai – dice Kotscho - Quest'anno il Manchester City non ha una squadra per vincere la Champions League, ma forse la prossima stagione possono entrare in questa competizione, le prospettive sono abbastanza buone. Quello che serve è che abbiano un grande progetto, vincere la Premier e la Champions. Non c'è solo Kakà, loro prenderanno i migliori giocatori in circolazione per salire a certi livelli. E' successa la stessa cosa con il Chelsea qualche anno fa, anche loro ci proveranno".
Secondo Kotscho il Manchester City "è nella giusta direzione", ma "devono fare un grosso lavoro". "Non è facile - prosegue - salire allo stesso livello dei più grandi club del mondo non è solo questione di soldi. Devi spendere bene per costruire una grande squadra. In due, tre anni possono fare le cose per bene".
Non solo Kakà, comunque. Perché oltre al "colpo" da 100 milioni di sterline, gli arabi sono pronti a mettere a disposizione del confermatissimo Mark Hughes un centrocampo eccezionale. Secondo quanto scrive il "News of the World", infatti, il City è sul punto di sferrare l'assalto a Steven Gerrard del Liverpool e Michael Essien del Chelsea già a gennaio. Un affare suggerito dal tecnico gallese e dal valore complessivo di 80 milioni di sterline. "Mark sa che i soldi non sono un problema ma vuole portare nella sua squadra giocatori che possano adattarsi ai suoi piani, non spendere soltanto per il gusto di farlo - dice una fonte vicina al City al tabloid britannico. Avere Gerrard ed Essien nello stesso centrocampo sarebbe incredibile".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky