Caricamento in corso...
07 settembre 2008

Robinho: "Il Real? Piuttosto faccio il venditore ambulante"

print-icon
rob

L'agente del brasiliano svela un curioso retroscena della trattativa chiusa tra Real Madrid e Manchester City. Calderon non era intenzionato a lasciar partire Robinho, che avrebbe risposto provocatoriamente.

La telenovela Robinho non accenna a chiudersi. Dopo il passaggio del fantasista brasiliano al Manchester City, e la gaffe nella conferenza in nazionale, nella quale ha  ringraziato il “Chelsea” per averlo acquistato, consentendogli di  lasciare la 'prigione' dorata del Real Madrid, ecco che arriva l'ennesima polemica, grazie alle parole dell'agente del giocatore,  Wagner Ribeiro, in una controversa intervista alla radio carioca Joven Pan raccolta anche dal quotidiano 'O Estado de S. Paulo',  nella quale svela come si sono sviluppati gli avvenimenti che hanno portato Robinho in Inghilterra.
La chiave di tutto è stata la riunione con il presidente del Real Madrid. Ramon Calderon disse a Robinho che non lo avrebbe  lasciato partire e la pronta risposta del giocatore è stata: "Io non voglio rimanere qui, preferisco essere un venditore ambulante nelle fiere". Una frase che ha convinto Calderon a lasciar andare via il  brasiliano, ha assicurato Wagner Ribeiro. L'agente del giocatore  sottolinea come la cosa che ha infastidito di più Robinho è essere  stato trattato "come moneta di scambio" per Cristiano Ronaldo. Dinanzi a tutto quanto è accaduto il giocatore si è ribellato assicurando che "neanche per il doppio dell'ingaggio sarebbe rimasto al Real".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky