02 ottobre 2008

I video degli scontri infuocati Espanyol-Barcellona

print-icon
sco

Momenti di ordinaria follia allo stadio Olimpico Lluís Companys di Barcellona nel derby tra Espanyol e blaugrana

La commisione antiviolenza spagnola ha condannato al pagamento di 65.000 euro a testa 6 ultras, 5 dei quali del gruppo Boixos Nois, la parte più calda del tifo blaugrana, protagonisti degli incidenti del derby. Per loro, inoltre, stadi vietati per 5 anni

Sanzione esemplare - La commissione antiviolenza della federazione calcistica spagnola ha proposto una sanzione esemplare per i tifosi responsabili degli incidenti avvenuti  durante il derby di catalano di sabato scorso tra Espanyol e Barcellona.

Multe salate - L'Espanyol pagherà una multa di 18.500 euro, mentre i tifosi coinvolti - cinque del gruppo blaugrana Boixos Nois e uno  dell'Espanyol -, per il lancio di bengala sul terreno di gioco, di pietre contro i veicoli della polizia e per l'invasione di campo, dovranno pagare 65 mila euro di multa ciascuno e non potranno accedere agli stadi per i prossimi cinque anni. Durante il derby (vinto dai blaugrana per 2-1) la partita era stato sospesa nella ripresa per una decina di minuti, dopo l'invasione di campo da parte dei tifosi locali che cercavano di  sfuggire ai fumogeni lanciati dai sostenitori del Barcellona. I razzi hanno colpito le gradinate dei supporter dell'Espanyol, che sono stati costretti a sfondare le recinzioni e a riversarsi sul campo di gioco per cercare protezione.

I Boixos Nois - Secondo l'Espaynol, poi, i giocatori del Barça avrebbero tenuto un comportamento scorretto, andando a festeggiare le loro due reti sotto il settore dei tifosi blaugrana dei "Boixos Nois". Ma, in questo caso, la commissione antiviolenza ha spiegato di non poter fare nulla: "I calciatori rientrano nell'area federativa e disciplinare e noi non abbiamo la competenza diretta".

GUARDA I VIDEO DEGLI SCONTRI

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky