Caricamento in corso...
17 ottobre 2008

Platini: io? Mai cantato la Marsigliese

print-icon
fra

Il presidente Uefa risponde a chi gli chiede se avesse mai intonato l'inno francese prima di giocare le partite ai suoi tempi. ''Anche se lo trovo l'inno più bello del mondo, mai cantato: è un canto di guerra e il calcio è solo un gioco'''

"No, non ho mai cantato la Marsigliese": così Michel Platini, presidente dell'Uefa, risponde a chi gli chiede se avesse mai intonato l'inno francese prima di giocare le partite ai suoi tempi. "Anche se lo trovo l'inno più bello del mondo - spiega Platini a Le Monde - e se ogni tanto mi dava i brividi, non sono mai riuscito a cantarlo prima di una partita, perché è un canto guerriero e per me una partita di calcio è un gioco e non è una guerra. "Aux armes, citoyens!" (Alle armi, cittadini!): non riuscivo a cantare queste parole prima di un incontro. Ma non significa che non fossi fiero di ascoltare la Marsigliese".

Per l'ex numero 10 della nazionale francese e della Juventus, "non è che se un giocatore non canta l'inno nazionale vuol dire che non ama il suo Paese. Ma oggi siamo in un mondo in cui è tutto comunicazione: se un giocatore ha la sfortuna di non cantare la Marsigliese, è subito messo all'indice come uno che non ama la patria francese".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky