11 dicembre 2008

Fuma da tifoso. Scoperto l'hashish del Barcellona

print-icon
has

Hashish per la canna del tifoso. Una delle tavolette da 100 grammi con il logo del Barcellona

Curioso ritrovamento durante un'operazione antidroga della polizia catalana: sgominata una banda che aveva stampato su 426 chili di droga, divisi in tavolette da 100 grammi, il simbolo del club blaugrana

di LUIGI VACCARIELLO

La polizia nazionale spagnola ha sequestrato 426 chili di hashish a Cedanyola del Vallès, un piccolo paesino a pochi chilometri da Barcellona. Nell’operazione sono state arrestate 6 persone di età compresa tra i 20 e i 31 anni. Messa così ci si potrebbe chiedere: Cosa c’entra un’operazione antidroga con lo sport? C’entra eccome. La maggior parte delle tavolette da 100 grammi sequestrate dalle forze dell’ordine iberiche infatti è caratterizzata da una particolarità: il logo del Barcellona.

Possibile? Ebbene sì. Come dimostra la foto, ogni tavoletta era marchiata con il logo del club catalano.
Così dopo i cappellini e le maglietta della squadra del cuore ecco a voi la canna del tifoso. Da consumare magari allo stadio durante gli incontri o per celebrare una vittoria importante, del Barça ovviamente. Ormai non ci si fa mancare più nulla. Insomma una vera e propria operazione di narco-traffico di hashish azulgrana come titola il quotidiano El Mundo.

Il gruppo era talmente specializzato nella distribuzione del merchandising proibito, evidentemente la richiesta era alta, da essere premurosissimo nell’organizzazione del lavoro. Ma gli attentissimi agenti catalani non hanno mangiato la foglia, non di marijuana ovviamene, e hanno seguito quotidianamente i sospettati. Hanno scoperto che i pusher dei tifosi viaggiavano costantemente nel Sud della Spagna (Almeria, Siviglia, Cadice e Castellon) per andare a recuperare l’hashish, che arriva dal Marocco, per poi portarlo in Catalogna dove veniva spacciato in garage e locali vari. Insomma anche il tifoso vuole la sua canna.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky