15 dicembre 2008

Maradona: "Vorrei chiudere il 2008 incontrando Obama"

print-icon
mar

Diego Armando Maradona al debutto come ct sulla panchina dell'Argentina

Desiderio però difficile da realizzare per il veto posto dalla giustizia americana al "Pibe de Oro" dopo l'uso di sostanze dopanti a Usa '94. Ma Diego non ci sta: "Se mi convincono che Schwarzenegger non ha preso anabolizzanti allora farò più attenzione"

L'unica cosa che gli manca è conoscere a Barack Obama: felice, sereno e riflessivo, il Diego Armando Maradona chiude il suo "anno miracoloso" con il desiderio di potere conversare, faccia a faccia, con il neo presidente degli Stati Uniti. "Viva Obama! ", ha detto Maradona ieri notte in una lunga intervista tv. "Mi piacerebbe conoscerlo. Sogno che Obama mi chiami per telefono? Non credo succederà...", ha risposto il nuovo tecnico della nazionale argentina. "Questo sì che sarebbe chiudere un anno in bellezza! ".

Un eventuale incontro però dovrà aspettare, non per la poca conoscenza del calcio da parte di Obama, che dicono sia tifoso del West Ham, ma per il fatto che la Giustizia americana ha proibito l'ingresso sul territorio statunitense a Maradona per essere risultato positivo alla pseudoefedrina al Mondiale Usa '94. Il campione mondiale di Messico '86 ha ricordato con serenità quell'episodio ed ha assicurato che sarà Carlos Bilardo a dirigere la squadra, se la selezione argentina dovrà giocare negli Stati Uniti, ma non ha rinunciato all'ironia: "Io ho detto qualcosa l'altro giorno che può servire ad Obama. Lui ha come governatore della California Arnold Schwarzenegger. Se mi riescono a convincere che non ha preso anabolizzanti come culturista, io farò più attenzione...".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky