Caricamento in corso...
24 dicembre 2008

Dunga ''scopre'' Amauri, la maglia azzurra si allontana

print-icon
ama

Amauri: l'attaccante bianconero è conteso dalle nazionali di Brasile e Italia

Per vedere giocare l'attaccante bianconero nella nazionale di Lippi bisognerà aspettare almeno fino a giugno, ma intanto il ct verdeoro pensa di convocarlo per un'amichevole con la Selecao, come sostituto di Adriano

Come il più classico dei gialli si risolverà in Inghilterra il futuro di Amauri. L'appuntamento è già fissato: 10 febbraio all'Emirates Stadium. In campo Italia e Brasile. Lippi contro Dunga, i due sfidanti in lotta per l'attaccante bianconero. Il nodo è l'interpretazione della legge sul riconoscimento di cittadinanza. Il lascia-passare, indispensabile, per vedere Amauri con la maglia azzurra. Lippi è costretto ad aspettare che il giocatore sia italiano, anzi italianizzato. Ma la risposta del ministero dell'Interno è chiara: da quando la moglie dell'attaccante, Cynthia, otterrà il passaporto (e il regalo sarà scartato con ogni probabilità il giorno della Befana) Amauri dovrà aspettare sei mesi e un giorno per presentare la domanda. Non in tempo - quindi - per la sfida di febbraio. L'esordio con la maglia azzurra potrebbe slittare a giugno quando in Sudafrica si giocherà la Confederation Cup dal 14 al 28. Un pensiero in più per il presidente della Figc Abete che sogna per Amauri un futuro mondiale accanto a Camoranesi e sente la pressione di quella che ormai è una corsa contro il tempo.

Perché intanto anche Dunga, vista la condizione di Adriano, ha messo gli occhi sullo juventino e alla fine l'assist vincente per il Brasile potrebbe arrivare dalla burocrazia italiana. Il c.t verdeoro si dice pronto ad aprire le porte della Seleçao all'attaccante superando le diffidenze degli ultimi mesi. Ma ad un patto: che i procuratori del giocatore smettano di pretendere il posto fisso. E c'è un segnale delle ultime ore che preoccupa Lippi e Abete: Amauri non è più in ottimi rapporti con i fratelli Grimaldi e questo in teoria lo avvicina alla maglia del Brasile. Ma l'attaccante dei 19 gol nel 2008 in serie A vuole l'Italia: per abbracciare Lippi e giocare il mondiale con la maglia azzurra. Burocrazia permettendo.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky