Caricamento in corso...
14 gennaio 2009

Ronaldo a dieta mostra gli addominali. Ora pesa 92,5 kg

print-icon
ron

La foto pubblicata dal sito brasiliano GloboEsporte.com evidenzia gli effetti positivi della dieta di Ronaldo

Impegnato nella preparazione con il Corinthians, in 13 giorni di lavoro ha perso 3,5 kg: "Ho seguito la dieta senza problemi e non ho fame. Devo continuare a sacrificarmi"

Dieta e sacrificio, sono queste le parole d'ordine per Ronaldo. Compiuti i 32 anni, lo sa anche lui: se vuole tornare in forma, deve impegnarsi con il pallone e con le posate. Il centravanti del Corinthians si sta allenando per ritrovare la condizione ideale, a quasi un anno dalla rottura del tendine rotuleo del ginocchio sinistro subita quando indossava la  maglia del Milan.

Il fenomeno, impegnato nella preparazione che il Corinthians sta svolgendo nella località paulista di Itu, in 13 giorni di lavoro ha perso 3,5 kg. Da quota 96 è sceso a 92,5. "Ho seguito la dieta senza problemi e non ho fame. L'appetito diminuisce e gli allenamenti aumentano di intensità. Mi sento benissimo, tutto va come previsto", dice il giocatore, che ha firmato un contratto annuale con il Corinthians. La strada sembra finalmente in discesa. All'inizio, però, le difficoltà non sono mancate. "Volevo mangiare e bere di più. Per tornare al peso forma e per ritrovare la condizione, però, devo andare avanti con i sacrifici".

In campo, come rivela la foto pubblicata dal sito globoesporte.com, Ronaldo esibisce i risultati del duro lavoro: tira su la maglietta e mostra gli addominali. La pancia non è proprio scolpita, ma i progressi sembrano evidenti. Le note liete, per l'attaccante, non finiscono qui. "Sono felicissimo, mi trovo in un gruppo splendido", dice Ronaldo facendo riferimento ai compagni.
"Tutti si stanno impegnando al massimo nella preparazione, qui ci sono grandi giocatori e grandi amici - dice ancora l'attaccante. Nessuno mi conosceva quando sono arrivato: io sono un tipo  estroverso, mi sono trovato bene in tutte le squadre e qui sta succedendo la stessa cosa. All'inizio, si sono avvicinati in pochi.  Col passare del tempo mi sono ambientato e stiamo diventando amici".

L'inserimento sarà completo quando arriverà un soprannome ufficiale: "Per il momento non ne ho nessuno. Alle spalle, qualche bastardo parla...", conclude sorridendo.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky