Caricamento in corso...
29 gennaio 2009

Pelè: "Adriano, Ronaldo, Robinho. Che delusione"

print-icon
pel

Pelè contro le star del calcio brasiliano: "Stanno rovinando quanto di buono fatto da noi"

O Rei punta il dito contro le star del calcio brasiliano, sempre più spesso al centro di scandali: "Noi abbiamo fatto tanto per aprire la porta alle nuove generazioni. Loro la chiuderanno. Questo mi rende davvero molto triste"

INTERVIENI NEL FORUM DEL CALCIO ESTERO

"Noi abbiamo fatto tanto per aprire la porta alle nuove generazioni. Robinho, Adriano e Ronaldo le chiuderanno. Queste vicende mi rendono triste: Robinho è un giocatore di primo piano, queste cose non fanno bene al calcio e al paese". Pelè punta il dito contro le star del calcio brasiliano, colpevoli di non tenere un comportamento irreprensibile in calcio e fuori. O Rei, intervistato dal quotidiano 'Folha', emette i suoi giudizi prendendo spunto dallavicenda che ha coinvolto Robinho. L'attaccante brasiliano del Manchester City è stato arrestato martedi', e subito rilasciato su cauzione, con l'accusa di violenza sessuale ai danni di una 18enne. Il giocatore ha respinto tutte le accuse.

"Noi -dice riferendosi ai calciatori del passato- abbiamo lottato tanto per aprire la porta alle nuove generazioni. E' triste vedere che ora un giocatore rappresentativo, che potrebbe essere un modello, non dà l'esempio in relazione al calcio e al proprio paese". Robinho e' cresciuto nel Santos, il club che ha consacrato anche Pelè. "In passato -racconta O Rei- io e Manoel Maria (altro ex giocatore del Santos, ndr) davamo consigli a Robinho e lui ascoltava. Tutti possono cambiare: oggi lui è un adulto, è più difficile parlargli. Penso di essere responsabile in piccola parte, lui e' una mia creatura".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky