02 febbraio 2009

In Brasile è più che un sospetto: Dunga sta sfottendo Amauri

print-icon
ama

Dunga convoca Amauri ma in Brasile nessuno lo conosce: sarà una presa in giro?

L'apolide bianconero in patria è un semisconosciuto e secondo i giornali locali il fondato sospetto è che il ct della Seleçao lo stia convocando solo per bruciare la possibilità che possa essere chiamato poi dall'Italia

INTERVIENI NEL FORUM DEL CALCIO ESTERO

"Sacanagem". Letteralmente "Sta sfottendo". E' questa la considerazione che hanno in Brasile della convocazione di Amauri da parte di Dunga. Il brasiliano quasi italiano, calcisticamente apolide, in patria è un semisconosciuto. Questioni di punti di vista: Dunga da noi è miope, lì nessuno si pone il problema. Rio de Janeiro è una città divisa in quattro contrade calcistiche e vive di "futebol" 365 giorni l'anno, ma, prima di Natale, nessuno aveva mai sentito parlare di Amauri Carvalho de Oliveira. "Amauri chi?", si chiedeva la gente.

E anche adesso che dall'Italia arriva il tormentone prima dell'amichevole del 10 febbraio a Londra, l'opinione più diffusa, sui giornali come sulle spiagge, è che lo juventino farebbe bene ad aspettare passaporto e convocazione azzurra. Anzitutto perché, nonostante le sue ottime prestazioni prima nel Palermo e poi a Torino, Dunga non aveva mai pensato di convocare realmente Amauri se non, guarda caso, adesso che si intravede una maglia azzurra in lontananza.

Come ha dichiarato Janete, la madre del calciatore, al Jornal do Brasil, il fondato sospetto è che "Dunga lo stia convocando solo per bruciare la possibilità che possa essere chiamato poi dall'Italia". Inoltre, come scrive Marcelo Alves su O Globo, "Amauri è un buon giocatore che non avrebbe molte chances nella Selecao con Kakà, Ronaldinho, Robinho, Adriano e Luis Fabiano, mentre nella nazionale azzurra la concorrenza è minore". Insomma, leggendo sempre dalle colonne di O Globo, "resta da sapere quale sia il desiderio dell'attacante. Giocare per la Selecao è il sogno di qualsiasi atleta, ma il posto per la Coppa del Mondo in Sudafrica, nel 2010, non sarebbe garantito. Questo sarebbe più facile se decidesse di giocare per l'Italia. Che dubbio crudele.
Voi che fareste?". Non lo sa nemmeno Amauri. Forse perché ha intuito che Dunga... "sacanagem".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky