Caricamento in corso...
05 febbraio 2009

Platini: ''Beckham al Milan? Operazione preoccupante''

print-icon
bec

La stretta di mano di Beckham con gli sceicchi in occasione del ritiro estivo in Dubai

Il presidente della Uefa ha espresso le sue perplessità sul passaggio dell'inglese in rossonero: ''Se è così perché non acquistare un giocatore soltanto per una partita, è una situazione da esaminare''. E sui Mondiali: nel 2018 si deve tornare in Europa

INTERVIENI NEL FORUM DEL FAN CLUB MILAN

Nulla contro Beckham né contro il Milan, ma a Michel Platini il contratto siglato dall'inglese e dal club rossonero non piace proprio. Il presidente della Uefa, intervistato dalla stampa inglese, esprime tutte le perplessità e la sua preoccupazione su un tipo di accordo che potrebbe aprire una nuova frontiera che a Platini non piace. "Il mio problema non è Beckham - ha dichiarato il numero 1 del calcio europeo, a Londra per partecipare a una cena in onore del ct inglese, Fabio Capello, organizzata dall'assoallenatori della Premier - ma il fatto che il Milan possa acquistare un giocatore soltanto per tre mesi. Se è così perché non acquistare un giocatore soltanto per una partita, magari cinque per giocare una finale? Dobbiamo esaminare questa situazione".

Michel Platini spinge per un Mondiale del 2018 in Europa: "Il mio lavoro è convincere la Fifa perché nel 2018 si deve tornare in Europa dopo due edizioni nel resto del mondo", ha detto oggi Platini in visita a Londra. Inghilterra e Russia sembrano le candidate più forti nella corsa all'organizzazione dei Mondiali del 2018 o del 2022 a dispetto delle offerte di Olanda/Belgio, e Spagna/Portogallo, soprattutto dopo le parole di del presidente Sepp Blatter, che ha anticipato che la Fifa privilegerà le candidature singole. Platini ha anche detto che la Uefa potrebbe indire una selezione preliminare per presentare poi sul tavolo della Fifa solo la migliore candidatura europea.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky