12 febbraio 2009

Ultimatum della Mls: "Becks al Milan? Entro venerdì o nulla"

print-icon
bec

David Beckham vuole restare al Milan e i rossoneri sono disposti a tenerlo, ma arriva l'ultimatum della MLS: entro venerdì o niente

Il commissario della federcalcio statunitense è favorevole al trasferimento in rossonero dello Spice Boy a una condizione: che l'acquisto sia portato a termine entro il 13 febbraio per poter pianificare la prossima stagione

VINCERE E' ANCORA NELLE TUE MANI CON FANTASCUDETTO!

COMMENTA NEL FORUM DEL MILAN


Comincia ad assumere i connotati di un giallo la permanenza al Milan di David Beckham. Un'offerta, (fantomatica?), del club di Via Turati rifiutata dai Galaxy prima, ora l'ultimatum imposto dalla MLS alle due società di chiudere una eventuale trattativa entro la fine della settimana, pena l'inammissibilità del trasferimento. La notizia è rilanciata dal sito della squadra californiana che riporta le parole di Don Garber, commissario della federazione statunitense. "E' assolutamente necessario conoscere l'esito del trasferimento entro questo venerdì perché dobbiamo preparare il piano per la prossima stagione della MLS - ha spiegato - Se la questione non si risolverà entro il fine settimana, sarà difficile, se non impossibile, per noi andare avanti con il trasferimento".

Questioni burocratiche dunque, non un braccio di ferro: "Se Beckham vuole continuare a giocare nel Milan e il club italiano vuole tenerlo, è nostro interesse cercare di far combaciare le due volontà - ha detto ancora Garber - Se i rossoneri credono di avere tempo fino al 9 Marzo (data di scadenza del prestito ndr) io dico loro che noi dobbiamo rispettare i nostri tempi e, dunque, devono decidere entro venerdì".

Insomma giorni contati per Beckham, una decisione urge, ma anche il Milan, questa volta, dovrà fare la sua parte e trovare, dunque, un accordo che soddisfi anche i Galaxy.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky