12 febbraio 2009

Hiddink incontra i Blues. Terry: conosce bene la situazione

print-icon
hid

Primo incontro tra Guus Hiddink e il Chelsea. Il tecnico olandese, nella foto, con il patron Roman Abramovich

Il tecnico olandese, nuova guida del Chelsea, ha fatto visita alla squadra e da lunedì dirigerà gli allenamenti. Il capitano e Lampard: "Qualificazione in Champions a rischio, con lui dovremo dare un senso a questa stagione"

INTERVIENI NEL FORUM DEL CALCIO ESTERO

Guus Hiddink ha avuto il primo contatto con i giocatori del Chelsea che allenerà fino alla fine della stagione. Il tecnico olandese, che ha preso il posto di Felipe Scolari, è giunto al centro di allenamento di Cobham, dove e' stato accolto dal direttore generale del club, Peter Kenyon, che gli ha fatto visitare gli impianti.

Accompagnato dal presidente Bruce Buck, Hiddink è quindi sceso in campo, dove il vice Ray Wilkins ha condotto l'allenamento, l'ultimo prima degli ottavi di finale della Coppa d'Inghilterra che il Chelsea giocherà sabato contro il Watford. Da lunedì la squadra passerà in mano al nuovo allenatore. Hiddink e Buck sono poi stati raggiunti anche dal proprietario del club, Roman Abramovich.

Al tecnico si chiede di dare un senso alla stagione del Chelsea, quarto in Premier League ed ancora in corsa sia nella Coppa nazionale, sia in Champions, dove negli ottavi incontrera' la Juventus. Due 'senatori' della squadra, Frank Lampard ed il capitano John Terry, hanno cercato di dare una scossa, sottolineando che bisognerà battersi fino alla fine per conquistare uno dei quattro primi posti che assicurano un posto nella prossima edizione della Champions. Una partecipazione "a rischio" l'ha definita Lampard: "Se continueremo a lasciare punti per strada dovremo fare i conti con le squadre che spingono per sorpassarci. Attenti agli eccessi di sicurezza".

"Hiddink sa bene in che situazione ci troviamo. Allenatore e giocatori, tutti insieme, abbiamo un grosso compito davanti", ha detto Terry, che si e' mostrato fiducioso sulla possibilita' di puntare ancora al titolo.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky