Caricamento in corso...
17 febbraio 2009

Il giorno più bello di Eduardo. Due gol al Cardiff in FA Cup

print-icon
edu

Il secondo gol realizzato da Eduardo al Cardiff, su calcio di rigore

A poco meno di un anno dal terribile infortunio che rischiava di porre fine alla sua carriera, l'attaccante croato si è ripresentato ai tifosi dell'Arsenal con una doppietta indimenticabile

GUARDA IL VIDEO DEI GOL DI EDUARDO AL CARDIFF

INTERVIENI NEL FORUM DEL CALCIO ESTERO

"E' il più bel giorno della mia vita". Queste le parole di Eduardo Da Silva, dopo la doppietta in FA Cup contro il Cardiff. Il ritorno in campo dell'attaccante croato in seguito al tremendo infortunio dello scorso anno è avvenuto in maniera graduale: prima con la squadra delle riserve dell'Arsenal, poi con la sua nazionale, e infine nel quarto turno di Coppa d'Inghilterra, dove è tornato protagonista.

Grazie ai suoi due gol, e ai sigilli di Nicklas Bendtner e  Robin van Persie, i Gunners hanno staccato il biglietto degli ottavi, superando il Cardiff. All'Emirates Stadium tutti gli occhi erano per il piccolo centravanti, emozionatissimo nel postpartita: "E' stato il giorno più bello della mia vita perché ho dimostrato di poter ancora giocare a calcio. E' stato un momento speciale segnare, mi sono emozionato".

Dopo 24 minuti è stato lo stesso Eduardo a sbloccare il punteggio con un preciso colpo di testa su cross di Ramon Vega. Quindi l'abbraccio con Tony Colbert, il preparatore atletico dell'Arsenal che lo ha seguito nei 12 mesi di assenza forzata. Era il 23 febbraio dell'anno scorso quando Eduardo, 25 anni, fu vittima di un intervento durissimo di Martin Taylor, difensore del Birmingham City. Impietosa la diagnosi, doppia frattura tibia e perone della gamba sinistra. Stop forzato per almeno nove mesi, addio Europei. Il calvario è terminato lo scorso novembre quando il centravanti ha ripreso ad allenarsi con la prima squadra. Ieri, contro il Cardiff, la prima da titolare e le prime due reti, per sentirsi nuovamente calciatore. "Ho pianto dopo il primo gol,  ho esultato baciando la mia fede nuziale perché mia moglie Andreja, mia figlia Lorena e tutta la mia famiglia mi sono stati vicini in questi difficili mesi".

A fine gara Arsene Wenger, che ha sempre creduto nel recupero di Eduardo, ha voluto  sottolineare il lavoro del suo staff tecnico. "E' un premio anche a Colbert che ha trascorso più tempo con Eduardo che con  sua moglie in quest'ultimo anno. Ma tutti i fisioterapisti e i dottori sono stati splendidi", le parole del manager francese.

E' atteso per domani sera, viceversa, il ritorno in campo di Wayne Rooney. Assente per infortunio (muscolare) da metà gennaio (1-0 sul Wigan). Il centravanti inglese ha saltato le  ultime sette vittorie consecutive del Manchester United. Ma nel recupero di Premier League contro il Fulham, che potrebbe  assicurare allo United una mini-fuga sulle inseguitrici, Rooney  ritroverà una maglia da titolare.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky