20 febbraio 2009

Drogba attacca Scolari: "Aveva diviso lo spogliatoio"

print-icon
dro

Didier Drogba risponde alle accuse di Scolari di aver remato contro di lui

L'attaccante del Chelsea, ritenuto dal tecnico brasiliano uno degli ammutinat,i è tornato sulla questione: "Ha sbagliato quando ha criticato i singoli. Hiddink è la scelta giusta, già si vedono i risultati"

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

Duro attacco di Didier Drogba all'indirizzo di Luiz Felipe Scolari, accusato di aver diviso lo spogliatoio del Chelsea. Indicato come uno degli ammutinati che avrebbero spinto per l'esonero del tecnico brasiliano, Drogba nega di aver "giocato contro" l'ex ct del Portogallo, ma ammette che Guus Hiddink "è stata la scelta più giusta".

"Quando alleni un club come il Chelsea, devi tenere unita la squadra, soprattutto nei momenti difficili - dice il nazionale ivoriano al Sun - Il Chelsea è una famiglia e come tale deve restare sempre unita. Quando Scolari ha cominciato a criticare i singoli giocatori ha sbagliato". Il tecnico brasiliano, esonerato meno di 10 giorni fa, ha accusato alcuni senatori, tra i quali lo stesso Drogba, di aver complottato alle sue spalle. "Sono rimasto scioccato che abbia detto una cosa simile - la replica di Drogba - Come può essere responsabile un solo giocatore se il Chelsea ha perso così tanti punti ultimamente. Il calcio non è uno sport individuale, si vince e si perde insieme. Ho sempre avuto il massimo rispetto di Scolari come uomo, e non mi sono mai permesso di andare a  lamentarmi con il proprietario (Roman Abramovich, ndr)".

Ora però è stato chiamato Hiddink a raddrizzare la stagione del Chelsea, tra meno di una settimana avversario della Juventus in Champions League. "Penso che con questo nuovo allenatore ci saranno grossi miglioramenti. Basta osservare gli allenamenti, che sono molto più intensi. Sappiamo di non essere in una buona posizione in classifica, dobbiamo migliorare", la promessa di Drogba.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky