Caricamento in corso...
16 marzo 2009

Gascoigne: "Ho tentato il suicidio, salvato da mia sorella"

print-icon
gas

Paul Gascoigne in una delle numerose volte in cui è stato trovato in stato incosciente

Nuova confessione choc dell'ex stella del calcio britannico che racconta a Sky News gli attimi precedenti al tentativo di togliersi la vita: "Un po' di pillole, un bel bagno caldo e mi sono lasciato andare"

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

"Lo scorso gennaio hanno dovuto rianimarmi 3 volte...il mio cuore non ha tenuto...al momento non me ne sono reso conto...Il mio cuore si è fermato, almeno così mi ha detto mia sorella. Ne avevo abbastanza. Un po' di pillole, un bel bagno caldo, qualche drink e ti lasci andare". Paul Gascoigne, ex stella del calcio inglese, in un'intervista a Sky News descrive così il suicidio che ha tentato di compiere. "E' il modo più semplice per riuscirci", dice l'ex giocatore, che sta cercando di disintossicarsi  da alcol e droga dopo una vita di eccessi.

Gascoigne si è fermato in tempo: "Ho chiamato mia sorella solo per dirle che avrei fatto un bagno. Penso che lei abbia intuito qualcosa, non so se la mia fosse una richiesta di aiuto. Le ho detto che ero in bagno e le volevo bene, o qualcosa del genere". L'intervento della polizia ha evitato la tragedia: "Mi stavo lasciando andare, ricordo che ero pronto. A quel punto sono entrati gli agenti, in 6 mi hanno tirato fuori".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky