18 marzo 2009

L'Hull City accusa Fabregas: ''Ha sputato a Brian Horton''

print-icon
fab

Fabregas si difende: "Non ho mai sputato a nessuno sul campo, perché avrei dovuto farlo se non ho nemmeno giocato?

Il capitano dei Gunners non ha preso parte alla sfida di FA Cup contro i Tigers, vinta 2-1 dopo un finale rovente, ma il manager Phil Brown sostiene che a fine gara abbia sputato al suo vice. Il catalano respinge le accuse

INTERVIENI NEL FORUM DELL'ARSENAL

Cesc Fabregas, stella dell'Arsenal, è accusato di aver sputato a Brian Horton, allenatore in seconda dell'Hull City, dopo il match di FA Cup che la squadra londinese ha vinto ieri 2-1 a Wembley qualificandosi per le semifinali del torneo.

"Il capitano dell'Arsenal sputa al mio assistente alla fine della partita, questo dimostra che tipo di club sia l'Arsenal", ha detto Phil Brown, manager dell'Hull City. "Ero lì e ho visto - ha aggiunto. Ha sputato al mio assistente nel tunnel: è il loro capitano, speriamo sia orgoglioso".

Fabregas, che non ha giocato perché ancora infortunato, ha respinto le accuse. "Nego categoricamente di aver sputato a qualcuno dopo la partita", ha detto il 21enne centrocampista spagnolo. "Non ho mai fatto una cosa del genere sul campo, perché avrei dovuto farla se non ho nemmeno giocato?", ha aggiunto.

La partita è stata caratterizzata da un finale rovente. L'Hull, in vantaggio al 13' con Nick Barmby, è stato raggiunto e superato nell'ultima fase del match. Robin van Persie ha firmato l'1-1 al 74' e William Gallas ha realizzato il 2-1 all'84', tra le proteste degli avversari per un sospetto fuorigioco. "La partita è cambiata quando l'arbitro ha ceduto alle pressioni", ha detto Brown criticando l'operato dell'arbitro Mike Riley.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky