19 marzo 2009

Impresa dell'Udinese, perde ma vola ai quarti di Coppa Uefa

print-icon
qua

Quaglierella in azione a Pietroburgo contro lo Zenit

La squadra di Marino è stata sconfitta 1-0 a San Pietroburgo dallo Zenit, ma grazie al 2-0 dell'andata firmato Quagliarella-Di Natale passa il turno. E' l'unica italiana ad accedere ai quarti in Europa

COMMENTA NEL FORUM DELL'UDINESE

ZENIT S. PIETROBURGO - UDINESE 1-0

34' pt Tymoschuk

Storica qualificazione ai quarti di finale per l'Udinese che perde 1-0 a San Pietroburgo nel ritorno degli ottavi di finale di Coppa Uefa contro lo Zenit campione in carica, ma grazie al 2-0 ottenuto all'andata al "Friuli" avanza nel torneo continentale. Al 7', e' l'Udinese a rendersi subito pericolosa: cross di Lukovic per la testa di Quagliarella con palla di poco fuori. Al 15' russi vicini al vantaggio: colpo di testa sul primo palo e palla liberata con il braccio da D'Agostino sulla linea. L'arbitro lascia correre e sul capovolgimento di fronte arrivava la risposta immediata dell'Udinese: colpo di testa in pallonetto di Quagliarella che alza di poco sopra la traversa. Al 28' contropiede di Di Natale (assist di Quagliarella) con il capitano bianconero che alza la mira. Al 34' passa in vantaggio lo Zenit con Tymoschuk che di testa infila la sfera in fondo al sacco nonostante la respinta disperata di Handanovic. Al 38' Fayzulin alza sopra la traversa a due passi da Handanovic, mancando il raddoppio. Ultimo brividi prima del riposo: Quagliarella non sfrutta un rimpallo da posizione ravvicinata e Danny calcia fuori sfiorando il palo.

Nella seconda frazione di gioco, con identici schieramenti, il gioco prosegue con un ritmo molto alto: al minuto 11 Fayzulin al volo calcia alto non sfruttando un disimpegno sbagliato di Zapata. Udinese costretta al primo cambio al 15': infortunio muscolare per Lukovic e ingresso in campo del cileno Sanchez. Russi in pressing ma Udinese insidiosissima in contropiede: al 20' gran parata di Malafeev su forte conclusione al volo di Quagliarella. Ancora un'opportunità per i friulani con il portiere che nega all'attaccante bianconero il gol del pareggio su angolo di D'Agostino. Advocaat al 25' opera due cambi nel tentativo di dare ulteriore vivacità alla sua squadra: dentro Tekke e Huszti al posto di Sirl e Fayzulin. Al 40' ci prova anche Pepe ma il portiere dei russi nega ancora la reta ai friulani con la respinta in angolo. Inutili gli asslati dei russi che hanno anche sofferto le incursioni dei bianconeri. L'Udinese accede ai quarti di finale e tiene viva la partecipazione dell'Italia alle coppe europee.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky